Underworld - Il Risveglio

Quarto e...ultimo capitolo della saga di Underworld, e stavolta c'è pure il 3D, per la seria pan per focaccia ecco a voi il capitolo finale, e si spera sia l'ultimissimo del franchise, ma di questo ho i miei dubbi, ma andiamo al dunque: Vero e proprio sequel del secondo capitolo, qui torna la vampira Selene, alle prese con una cura per il vampirismo, si risveglia e scopre di aver dato alla luce una bambina che scopre di vitale importanza per i vampiri, soprattutto perchè la piccola non conosce i suoi poteri di ibrido.

Anche in questo sequel si cambia regia, e qui ci sono addirittura ben 2 registi a dirigere tutto, ma cosa cambia effettivamente? Nulla.
Abbiamo un cinefumettone costruito che non aggiunge nulla di nuovo nè alla saga, nè alle mitologie di licantropi e vampiri, in poche parole, un assurda replica di ciò che è avvenuto negli episodi precedenti, - prequel a parte - e io dico a cosa serve tutto ciò se non a racimolare e sprecare denaro?
Aggiungi anche il 3D e abbiamo un filmetto impacchettato a dovere da dare in pasto al pubblico, ma signori miei, questo non è cinema, il cinema è tutta un altra cosa, tutta un altra questione, ben lontana dai giocattoloni roboanti che hollywood insiste a produrre come una catena di montaggio, e ti viene da dire "Ora basta però eh?"
I Blockbuster bisogna saperli fare, e gente come Spielberg, che ha saputo coglierne sia l'aspetto autoriale che le infinite potenzialità, ha scritto ciò che deve essere un vero blockbuster, a hollywood lo hanno copiato tutti, con risultati avvolte imbarazzanti, altri vincenti, ma sempre di copie si tratta, ciò che ha fatto lo zio steve, a cui si deve il massimo rispetto per carità, è costruire un film sia fruibile per tutti, ma allo stesso tempo che rimanga nella memoria, indimenticabile la scena di ET che vola sul cielo con le biciclette non è vero? Beh questo non succede più al cinema di oggi, che  non può essere definito cinema, ma business, che è un altra cosa.
Cos'altro dire di questo franchise?
Ho il vuoto totale, non mi viene in mente nessuna parola, per me è una saga dimenticabile, che scandisce l'ombra di ciò che deve essere un film capace di entrare nella memoria, anche se si tratta di un blockbuster.
Voto: 3


Commenti