Passa ai contenuti principali

6 donne per l'assassino

Come vi ho anticipato ieri, vado fino in fondo, e per l'occasione comincio da un titolo visto l'anno scorso, in occasione delle mie grandi visioni filmiche, ScreenCult esordisce con un sottogenere del cinema di genere italiano, che c'è la tag apposita, prima pellicola un film che ha ridisegnato il poliziesco all'italiana 6 Donne Per L'assassino, del mio amato Mario Bava.

Un capolavoro, cos'altro dire?
Il film è ambientato in un atelièr di moda dove muoiono sei ragazze, sei modelle insomma, e la polizia deve ricostruire tramite gli indizi, e il diario di una delle vittime cosa è accaduto e soprattutto chi è il colpevole degli omicidi.
Uno dei primi slasher, dalla costruzione innovativa che è stato di ispirazione a molti registi sia italiani che stranieri.
Mario Bava costruisce il film con il metronomo, sa dosare bene tutti gli ingredienti, e ha una trama particolare e complessa, ma che è capace di tenerti letteralmente incollato alla poltrona dall'inizio alla fine.
Sfido chiunque a indovinare il colpevole a pochi minuti dall'inizio, chi ce la fa, ha ovviamente l'occhio di lince, chi non ce la fa - come la sottoscritta - si troverà davanti un film davvero capace di catturarti, e non sto scherzando.
In passato il cinema di genere italiano ha trovato ampio spazio da queste parti, e ora ne avrà maggiormente, dato l'impegno che vi ho promesso, di trasformare il blog in un luogo serio e ricercato, e oggi vi ho fatto questa sorpresa, che già lo avrei recensito ma ho voluto fare le cose per bene diciamo.
Consigliatissimo, se volete vedere un film insolito, e scoprire uno degli autori massimi della settima arte, per quanto riguarda il cinema di genere italiano, che non deve essere sottovalutato dato che è stato di ispirazione per molti registi, e che Tarantino stesso ha rivalutato.
Il cinema, come settima arte deve essere rivalutato e le pellicole farle conoscere  a chi ne è digiuno.
In conclusione, un film da non perdere.
Voto: 8


Commenti

  1. Mia cara , se non ricordo male penso di averlo visto, perchè il mio compagno era sempre alla caccia di gialli dove l'assassino non si scoprisse subito..e questo mi suona familiare..
    Un bacio serale amica mia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. un bacio anche a te, ti è piaciuto poi il film? :)

      Elimina
  2. Di Bava ho visto veramente pochissimo ahimé... mi riprometto sempre di recuperare! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io adoro Bava, e per chi ama l'horror è imprescindibile, recupera Bolla :)

      Elimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.