sabato 31 maggio 2014

Son De Mar

Bigas Luna calmati per un attimo i bollenti spiriti, dirige una storia d'amore, con al centro un triangolo.
Ulisses è insegnante di letteratura, e prende stanza in una pensione locale,dove incontra Martina di cui si innamora a prima vista, sembrerebbe l'inizio di un grande amore, che sfocia in un matrimonio e la nascita di un bambino, finchè dopo una festa Ulisses  sparisce senza un apparente motivo...quando dopo anni Martina si lega a Sierra un imprenditore edile, e si risposa...ma un giorno una telefonata anonima manda a gambe all'aria la vita ordinata di Martina, dall'altro capo del telefono c'è Ulisses che le rivela di aver viaggiato in giro per il mondo e di non averla mai dimenticata...è l'inizio di una relazione clandestina che sfocierà in tragedia.

Film tratto dall'omonimo romanzo di Manuel Vincent, è la storia di un triangolo che finisce in tragedia, un film a tinte forte, ben più maturo e lodevole di altri film che il regista spagnolo ha portato sullo schermo.
Da segnalare inoltre l'esordio sul grande schermo di Leonor Watling nel ruolo di Martina, si dice che il grande Pedro Almodòvar l'abbia scelta dopo aver visto questo film per il suo capolavoro Parla con Lei.
Tra i film di Bigas Luna che ho visto, questo è senza dubbio il migliore, perchè nonostante l'origine letteraria, sa farsi apprezzare per il coinvolgimento esercitato grazie a una regia perspicace e attenta nei dettagli, ma soprattutto nella storia d'amore tra i due protagonisti.
E' un amore travolgente che li avvilupperà per il resto della vita, a nulla servirenno le azioni del nuovo marito di Martina per vendicarsi, perchè alla fine resterà solo, facendo capire allo spettatore che l'amore vero per lei era quello con Ulisses, non con Sierra, che alla fine dimostrerà una cattiveria inaudita, tutta segnata dalla vendetta per il tradimento scoperto.
Ma l'amore, tra Ulisses e Martina è troppo forte per accettare compromessi, nonostante tutto i due è ormai palese che si rimettono insieme, anche se questo vorrebbe dire rischiare di morire e non tornare più.
Questa volta si concentra su una storia letteraria, che non lascia spazio a quello che vogliamo prestabilire noi, ma anzi lo distrugge, lo disintegra, perchè l'amore non si può prestabilire, quando viene è imprevedibile, impetuoso, e peggio ancora folle.
Un bel film, che senza dubbio merita una riscoperta...e una rivalutazione.
Bravi i due attori protagonisti, compreso il comprimario, belle regia e sceneggiatura.
Voto: 7

Nessun commento:

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...