Passa ai contenuti principali

Tutti dicono I love You

Djuna detta DJ, racconta le vicissitudini sentimentali della sua famiglia, formata da Skylar, Lane, Laura, Scott, dal padre Joe, che si innamora a Venezia di Von una donna sposata che tenta di conquistare in tutti i modi, con la sua complicità, della madre Steffy e del suo secondo marito Bob, ognuno vive i suoi problemi sentimentali, tra una canzone e l'altra che fa da sottofondo musicale.
Tutto si complica però, quando i nostri protagonisti deragliano con colpi di testa o per meglio dire di vero e proprio fulmine, per altre persone, Skylar lascia Holden il fidanzato per scappare con un detenuto, Lane e Laura si innamorano dello stesso ragazzo, e sono consapevoli che una di loro avrà il cuore spezzato, e Scott diventa repubblicano, a differenza del padre che è democratico...una bella gatta da pelare eh?

E' senza dubbio uno dei migliori film di Woody Allen degli ultimi vent'anni, che racchiude in se il fascino del cinema passato con la passione per il musical, infarcito con classico di Cole Porter e altri cantanti classici.
Che Allen fosse un musicofilo lo si percepisce dalla scelta dei brani, cantati da un cast stellare, per un film corale e fresco come non ne aveva mai girati prima.
Un bell'esempio di grande cinema per un autore che da sempre parla con leggerezza e ironia di sentimenti, senza cadere in drammi strappalacrime.
L'ironia Alleniana alleggia per tutta la durata del film, seguito dal suo umorismo ebraico, e dal sempre presente lettino dello psicanalista, che in ogni pellicola del regista newyorkese non manca mai, si ride, ci si diverte, e per una volta tanto con freschezza e leggerezza.
Un opera ispirata senza alcun dubbio, coaudiuvata da un cast spettacolare, tra i nomi ci sono: Drew Barrymore, Julia Roberts, Goldie Hawn, Alan Alda, Natalie Portman, Lukas Haas Tim Roth Edward Norton  e l'esordiente  Natasha Lyone.
La sceneggiatura è brillante e romantica, e non lascia nulla al caso, alla fine è l'amore la vera protagonista della pellicola, quello trasognato, agognato, sospirato, cantato e desiderato, fanno di questo film una vera ode all'amore.
Le tematiche che in questo film sono spinte al massimo, erano accennate già nel bellissimo La Dea Dell'amore che ha regalato l'oscar a Mira Sorvino, qui Allen si lascia andare senza paura, dimostrando sensibilità, divertimento, umorismo e spensieratezza, se tutti i film fossero così...
Voto: 7





Commenti

Post popolari in questo blog

Asia Fermati finchè sei ancora in tempo

Ciao Asia,
Chi ti scrive è solo una poveraccia che fino a poco tempo fa credeva alla tua storia.
Se ti sto scrivendo è per dirti che alla tua storia su Weinstein non ci credo più, e quello che sto scrivendo è pura libertà d'espressione me la vuoi negare? Mi vuoi fare causa? Perché perché ormai la penso diversamente da te?
Gli abusi si denunciano subito, non si aspettano tanti anni e si sta in silenzio perché si ha paura, ma paura di che? Io al posto tuo non sarei ritornata da Weinstein, se avrei subito le molestie che dici di aver subito, peggio ancora se fossi stata violentata...ma stiamo scherzando forse?
Adesso hai azionato una reazione a catena che sta mandando a puttane la vita e la carriera non solo di Weinstein - per inciso, alle storie sulla Paltrow, la Jolie ci credo benissimo perché loro non ci hanno lavorato più come credo a Rose McGowan. - che credo sia un porco che merita di finire in galera, ma anche registi come Tornatore, accusato addirittura da un ex ragazza di …

Arma Letale 2

Arma letale 2
In questa nuova puntata i nostri agenti di polizia devono proteggere un importante testimone da un supercattivo, che è a capo di un organizzazione di trafficanti di droga che darà filo da torcere ai due amici poliziotti.

Celebration Days - Sam Shepard Tribute - Non Bussare alla Mia Porta

E per finire per ora, celebro il ricordo di un attore, che non si è limitato solo a recitare, spesso ha scritto e prodotto i film in cui recitava: Sam Shepard.
Per tutti, nell'ambiente di hollywood, era una specie di nuovo Harry Miller, e così ho voluto rendergli omaggio recensendo uno dei film diretti da Wim Wenders, che per altro è uno dei miei registi preferiti.

Cineclassics - Da Qui All'Eternità

CineClassics

Dramma di ambientazione militare che è entrato nella storia del cinema per la celebre scena del bacio sulla spiaggia di Burt Lancaster e Deborah Kerr.
Una storia che colpisce, e che difficilmente dimenticherete, soprattutto per la capacità di rendere l'intensità delle scene memorabili.

Masters of Sex - Stagione 1

Si, dovevo recensirla ieri, ma purtroppo non ho avuto tempo, perchè dovevo visionare diversi film che recensirò in questi giorni.
Andiamo al punto: su cosa si basa Masters of Sex?
Nulla di pruriginoso ve lo assicuro io, la serie tv è basata sulle ricerche del dottor William Masters, le cui scoperte nei suoi esperimenti hanno rivoluzionato il mondo della medicina.
La serie è ambientata verso la fine degli anni cinquanta, e le scoperte innovative del dottor Masters, che studia in maniera meticolosa i comportamenti sessuali degli esseri umani mi hanno a dir poco conquistata.
Peccato che è composta solamente da quattro stagioni, comunque per me ha un potenziale pazzesco, che include anche qualcosa di unico e originale nel panorama televisivo recente, e ci vogliono serie tv come queste al giorno d'oggi, e sono anche piuttosto interessanti.
Dobbiamo dire però che la ricerca compiuta dal dottor Masters, è realmente accaduta, e il telefilm si basa sulla biografia di Thomas Maier sullo sc…