giovedì 15 maggio 2014

Noah

Ok è ufficiale...l'abbiamo perso.
Ormai il cinema sforna solo giocattoloni senz'anima, le cose più interessanti arrivano o dal cinema indipendente, o dal cinema d'autore.
Hollywood ha smesso da tempo di fabbricare grandi sogni, e fabbrica soltanto un grande vuoto ispirativo, tra cui e mi dispiace dirlo c'è anche l'ultima fatica di Darren Aronofsky, si proprio lui, colui che aveva cominciato con il bellissimo P Greco, per poi sorprendere il mondo con The Wrestler portando al successo planetario una star ormai data per defunta come Mickey Rourke, per non parlare di Black Swan dove giocava con la psicologia della protagonista, e di quello che considero il suo capolavoro assoluto, wrestler a parte ovviamente ovvero...Requiem for a Dream dove la ricerca di essere qualcuno, e diventare qualcosa che vorresti a tutti i costi, ti spinge verso un abisso senza uscita.
Di scivoloni ne ha fatti anche, uno tra tutti quel L'albero della vita che sinceramente a me non è dispiaciuto, ma che effettivamente è in confronto ai precedenti, una gran ca**ata; ma Noah? Noah in quanto a ca**ata, supera ampiamente L'albero della vita, anzi quest'ultimo in confronto sembra un film d'autore perchè dico questo?
Innanzitutto perchè il film è noioso, non c'è coinvolgimento, non c'è pathos, costruito come un fantasy e ispirandosi - l'ha detto lui, vedere la sua intervista su ciak - al signore degli anelli, costruisce un film degno dei peggiori blockbuster hollywoodiani, ma io non credo che Aronofsky abbia problemi di soldi, anzi tutt'altro, credo che parlare di un fatto biblico, eliminando Dio, e chiamandolo come il creatore, aggiungendo dei robot - Chee? - come detentori millenari dell'umanità per costruire l'arca, senza un briciolo di spiritualità, o di divinità che parli dei mali del mondo beh c'è qualcosa che sicuramente è andato storto.
Riscrivere o reinventare storie che si tramandano da secoli non sempre è una buona cosa - vedete ad esempio le favole reinventate tanto per dire - ma soprattutto scriverle con la presunzione di sapere come dirigere un fantasy per poi avere il risultato opposto credo sia il massimo della paraculaggine per un regista e questo film ne è il risultato.
Bocciato, anzi profondamente bocciato, aggiungetevi il cast da colossal e fate pure bingo.
Ha senso comunque andarlo a vedere?
Lasciate perdere questo film, e concentratevi magari su Black Swan, che con tutti i suoi difetti al confronto sembra essere un piccolo capolavoro, e soprattutto un piccolo passo avanti in confronto a questo film che non aggiunge niente di nuovo al cinema di Aronofsky, ok c'è la sospensione di incredulità, ma fino a un certo punto però, perchè ciò che si inventa, e ciò che si prende da storie tramandate da secoli, deve essere credibile, e riscrivere o reinventare storie che tutti sanno a memoria è un segno di imbecillità velleitaria.
Voto: 3




8 commenti:

  1. Uh, per fortuna l'ho perso! :D

    RispondiElimina
  2. Ti dirò che all'apparizione dei primi trailer, la tentazione di andarlo a vedere c'era, se non altro per il nome che ci sta dietro, ma pian piano le varie opinioni mi hanno fatto desistere. Se inoltre, fai notare che questo è ancora peggio di "The Fountain", credo proprio che il buon Darren si sia inabissato totalmente!
    Concordo su quanto scrivi dei film precedenti, tutti di altissimo livello (The Wrestler in testa, per me). Peccato, era uno che prometteva!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, ma sai qual'è la cosa? Che sinceramente io amo Aronofsky, e quando ho visto Requiem for a dream ho esclamato cazzo, questo è uno da seguire, anche per gli altri film, The Wrestler è una perla rara, e anche Black Swan...speriamo che si riprenda xD

      Elimina
  3. A me è piaciuto molto.. l'ho visto 3 volte e non mi ha annoiata per niente.
    Anche le persone con cui l'ho visto l'hanno apprezzato. ^^

    RispondiElimina
  4. Io amo molto Aronofsky.. Ma già da quando aveva iniziato a parlare del progetto di Noah ero molto scettica.. Poi vedendo tutte (e sottolineo tutte) le recensioni ultra negative mi è pure passata la voglia di andarlo a vedere. La cosa però mi dispiace non poco, voglio dire, è un regista così bravo!!! Perchè non ci sforna un altro capolavoro come Requiem o come Pi?! Ah, maledetto lui.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Appunto, sono daccordo con te, ma perchè non fa un altro capolavoro? Sinceramente vorrei un opera innovativa da lui, proprio come lo erano i suoi film precedenti :)

      Elimina

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...