Passa ai contenuti principali

Snow Piercer

Primo film americano di Bong Joon-Ho che ha diviso gli amici bloggers, ci sono stati pareri contrastanti, ora ecco il mio.
Non mi è dispiaciuto, lo devo dire sinceramente, nonostante tutto devo dire che mi ha tenuto col fiato sospeso per tutta la durata.
Il caro Bong non si smentisce nemmeno per la sua trasferta a stelle e strisce, e ispirandosi da un fumetto - e forse qui ci sta uno dei difetti maggiori del film, lo devo dire, la non originalità - ne gira la sua versione per il grande schermo.
La trama è alquanto semplice e allo stesso tempo complessa.
Durante la glaciazione, la popolazione è divisa dentro un treno, diviso a seconda del ceto sociale della popolazione, quando i poveri si ribellano e vogliono prendere il controllo del treno, ecco che si scontrano con una realtà difficile da sostenere e scopriranno una verità agghiacciante.

Un film al cardiopalma, che non a tutti potrebbe piacere, non è un film complesso, si tratta di un blockbuster, ma ha il pregio di catturare l'attenzione e far riflettere sulle caste sociali, che l'uomo ha da sempre  costruito per "differenziare" i suoi simili.
Una spietata analisi sull'umanità raccontata da un regista che continua a sorprendere pellicola dopo pellicola.
Ad alcuni non è piaciuto, a me sinceramente si, anche se devo ammettere il film non va oltre la sufficienza; si capisce benissimo che è un opera costruita per raggiungere il maggior numero di spettatori possibili, molto lontana da opere molto più ispirate che hanno reso Bong un autore di tutto rispetto.
Senza infamia e senza lode appunto, il film resta un giocattolone innoquo, buono per staccare tra un film impegnativo e un altro, tanto per passare tempo.
Non ha vuotezza di contenuti, anzi, è e rimane un opera senza infamia e senza lode che avrebbe potuto dare molto di più se avesse voluto - sembra che Bong abbia ceduto a un operazione di marketing per farsi conoscere dal grande pubblico - soprattutto se avesse avuto la stessa ispirazione di tanti grandi e piccoli film che ha diretto prima di questo.
Pazienza, per una volta staccare va bene, dopo tutto si tratta di semplice intrattenimento.
Voto: 6


Commenti

  1. per me più infamia che lode.
    anche perché come intrattenimento l'ho trovato piuttosto noiosetto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. De Gustibus, a me non è dispiaciuto affatto, anche se da Bong mi aspetto molto meglio ^_^

      Elimina
  2. per me, come hai potuto leggere nella mia rece, questo Snowpiercer è un gran bel film.
    In molti lo hanno snobbato, boh magari sono strano io, ma proprio i gusti della gente io non li capisco, siamo invasi da filmetti di fantasciemenza come i recenti spider man amazing di sta fava, esce un film che oltre ad intrattenere ha anche altro da dire, che è messo in scena bene ecc e tutti a dargli addosso, boh a sto punto ce le mertiamo proprio le procate che invadono le sale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che ce voi fa...tutti i gusti sono gusti hahaha non te la prendere ;)

      Elimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Arma Letale 2

Arma letale 2
In questa nuova puntata i nostri agenti di polizia devono proteggere un importante testimone da un supercattivo, che è a capo di un organizzazione di trafficanti di droga che darà filo da torcere ai due amici poliziotti.

Riguarda & Recensisci - Alice in Wonderland

Riguarda & Recensisci

So che mi costa molto fare la recensione di questo film. Per chi come me, è cresciuto con il cinema di Tim Burton, è triste che si sia ridotto ad essere non il genio cinematografico di tanti film entrati ormai da anni nel mio olimpo, film come Beetlejuice, Edward Mani di Forbice, e tanti altri;  devo dire che fortunatamente Tim Burton anche se è caduto in scivoloni dimenticabili, non è ancora sul viale del tramonto.

Cineclassics - Da Qui All'Eternità

CineClassics

Dramma di ambientazione militare che è entrato nella storia del cinema per la celebre scena del bacio sulla spiaggia di Burt Lancaster e Deborah Kerr.
Una storia che colpisce, e che difficilmente dimenticherete, soprattutto per la capacità di rendere l'intensità delle scene memorabili.

Ciclo Horror Stories - Ghosthunters

Nuovo appuntamento con Horror Stories, con un film che non è affatto male, ma che certamente se lo prendete come stacco tra un film impegnato e l'altro può andare benissimo.
Certo rispetto a diverse pellicole è fatto abbastanza bene e riesce a coinvolgere, ma è spettacolo puro e semplice, quindi pigliamolo per quello che è.

Celebration Days - Sam Shepard Tribute - Non Bussare alla Mia Porta

E per finire per ora, celebro il ricordo di un attore, che non si è limitato solo a recitare, spesso ha scritto e prodotto i film in cui recitava: Sam Shepard.
Per tutti, nell'ambiente di hollywood, era una specie di nuovo Harry Miller, e così ho voluto rendergli omaggio recensendo uno dei film diretti da Wim Wenders, che per altro è uno dei miei registi preferiti.