Passa ai contenuti principali

River Phoenix

Noi ragazzi che eravamo adolescenti negli anni ottanta non possiamo dimenticare questo giovane e talentuoso attore, River Phoenix, ormai sono diciasette anni che è morto, eppure sembra sia diventato un icona per molti di noi e la cosa che più sorprende e che persino ragazzi delle nuove generazioni lo conoscono e si sono avvicinate a lui, su un libro ho letto che è stato una meteora, io non sono d'accordo, io sostengo che sia un mito alla pari come James Dean e Marylin Monroe, e di talento Phoenix ne aveva tanto, a differenza di altri attorucoli che vanno tanto di moda oggi lui era bravissimo, lo posso sostenere oggi che veramente ho continuato a seguirlo grazie ad alcuni amici sia della mia generazione che della nuova generazione, sembra strano ma è così.
Lui era già famoso quando Johnny Depp faceva ancora 21 Jump Street in tv, lui era già un attore affermatissimo e richiestissimo, e non nascondo che la sua morte ha colpito molto anche me, oltre che tutto il mondo del cinema ovviamente, sembra che con la sua fine sia tramontata un era e ne sia nata un altra, e a proposito della sua morte, rimangono ancora insoluti vari enigmi legati ai Childrens of God la setta di cui faceva parte lui e la sua famiglia e i possibili abusi sessuali di cui ha parlato, come rimane anche un enigma la sua morte, nel forum di cui trovare il banner in questo blog ne parliamo spesso, soprattutto dell'impossibilità del decesso dovuto ad overdose...
La cosa spaventosa è che ci sono state delle speculazioni vergognose, come la pubblicazione di una foto nella bara, o di un video ovviamente montato dove si vede un giovane pieno di sangue, non le metterò in blog perchè anche io sono contro queste speculazioni, resta comunque il fatto che River era un grande attore, se fosse vivo sicuramente sarebbe diventato la star sicuramente molto più grande di attori che ora idolatriamo, e magari alcuni film interpretati da altri divi sarebbero stati interpretati da lui, che sarebbe Intervista con il vampiro con River? Me lo domando spesso anche io, comunque sia River è entrato nel mito degli intramontabili del cinema, e credo che ci rimarrà per sempre.

Commenti

  1. onore a te per averlo ricordato :)

    RispondiElimina
  2. ..River Phoenix e' stato grande perche' ti dimenticavi che stesse recitando e nel buoi della sala iniziavi a pensare che i suoi non fosse personaggi ma persone...il suo era uno stile naturale, quasi sottotono, lontano dagli eccessi manieristi di certi attori americani...eppure quello sguardo arrivava dritto al cuore...

    River Phoenix e' uno dei miei attori preferiti

    un saluto
    nickoftime

    RispondiElimina
  3. RIVER PHOENIX E' DECISAMENTE UN MITO!
    Uno degli ultimi veri ed autentici miti.
    Quanto mi manca!!!!

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Boomstick Awards 2017

E adesso tocca a me premiare col boomstick, innanzitutto ringrazio il sempre affezionatissimo Pietro Saba World che mi premia sempre, in ogni occasione, compreso questo boomstick awards, e anche il mitico Cassidy del magnifico blog La Bara Volante che anche lui mi ha regalato questo boomstick quest'anno, e sono a quota 5 dal 2014 ad ora.
Ecco le regole del boomstick ;)

1- I premiati sono 7, né uno di più, né uno di meno, non sono previste menzioni d'onore.
2- I post con cui viene presentato il premio non devono contenere giustificazioni di sorta da parte del premiante riservate agli esclusi, a mo di consolazione.
3 - I premi vanno motivati. Non occorre una tesi di laurea. E' sufficiente addurre un pretesto, o più di uno, se ne avete.
4 - E' vietato riscrivere le regole. Dovete limitarvi a copiarle, così come io le ho concepite.
Per chi non rispetta le regole c'è il temuto (ma anche tentatore) bitch please award quindi occhio!


Oooh una volta terminata la presentazi…

I Compari

Ho il piacere di cominciare una speciale rassegna dedicata al regista Robert Altman di cui la settimana scorsa ho iniziato a vedere diversi film, e, per cominciare, questa sarà una settimana tutta dedicata a lui; dalla prossima settimana l'appuntamento sarà ogni weekend.
Come primo film ho scelto di recensire I Compari con Warren Beatty e Julie Christie.

Ciclo Horror Stories - Johnny Frank Garret's Last World

Non vi preoccupate, sono sempre qui, e il ciclo horror stories, non è ancora andato in vacanza, l'ultimo appuntamento è per giorno 19, per ora la rubrica va avanti.
Questo Johnny Frank Garrett's Last Word si presenta subito con il chiaro intento di dare allo spettatore un horror con le persecuzioni dello spirito di un condannato a morte...e ci riesce almeno fino a un certo punto.

Cineclassics - Tutti Insieme Appassionatamente

Non vi preoccupate, ci sono ancora oggi, e per l'occasione recensisco uno dei classici che per un motivo e un altro ho recuperato quest'anno: si tratta del bellissimo film Tutti insieme appassionatamente.

Arma Letale 4

Eh si, dopo tre capitoli strepitosi, eccocci arrivati alla quarta e ultima - finora - puntata della saga Arma Letale.
Quarto episodio che, purtroppo non ha lasciato nulla di particolarmente memorabile, anche se devo dire che pur con tutti i suoi difetti mi è piaciucchiato.
E qui i nostri stanno per diventare rispettivamente Martin papà e Roger nonno, e si portano appresso il fido Leo Getz, - mitico Joe Pesci, che come spalla dei protagonisti fa scappare sempre qualche bella risata - e addirittura il genero di Roger, quasi marito della figlia che sta a sua volta per diventare papà anche lui.