Passa ai contenuti principali

Cinefilia come nasce una passione? - Parte Seconda -

Secondo speciale dedicato ai film con cui è nata la mia passione cinefila, questa volta puntiamo sul cinema americano, anzi signore e signori, vi presento la mia coppia cinematografica preferita, Michael Douglas e Kathleen Turner, insieme hanno girato tre film che ho in vhs questa sera ci concentriamo su la guerra dei roses, in seguito parleremo anche degli altri ;) una guerra senza esclusione di colpi diretta da uno straordinario quanto ispirato Danny De Vito, è la storia tragicomica di un matrimonio che finisce non appena si acquista una meravigliosa magione in cui Barbara e Oliver vanno a vivere, lei cura con estrema maniacalità quella casa e fa tutto da sola, quando poi il marito ha un attacco durante un incontro di lavoro e rimane solo, lei si rende conto che vuole stare in quella casa DA SOLA, un film incredibile, è ovviamente una commedia nera, una satira sul matrimonio, raccontata nello studio di un altro avvocato a un suo cliente che ha deciso di divorziare, sarà tutto vero? Oppure come dicono in molti che lo hanno visto il film che è tutta una storia inventata dall'avvocato per convincere le coppie a non divorziare, io ci ho sempre creduto, ma parliamo del film che è assolutamente da collezionare, fate attenzione al figlio maschio di Barbara e Oliver sapete che è lo stesso attore che ha fatto Sam ne il signore degli anelli? Ottima scoperta hehehehehe cmq ritorniamo al film, Barbara e Oliver distruggono un intera casa dopo che i figli sono andati all'università a studiare, una vera guerra senza esclusione di colpi, ovviamente da parte di Barbara e alla fine di Oliver che tenta in tutti i modi di stare con la moglie e riappacificarsi con lei, da non perdere affatto la scena della cena organizzata da Barbara in cui Oliver la fa sul pesce per farle un dispetto, e Barbara si vendica distruggendogli la macchina piccola, tra rappresaglie e cattiverie come dice il titolo della locandina insieme finchè morte non li separi, Kathleen Turner è incredibilmente brava, ma ovviamente è anche cattivissima (parlo del personaggio XD) e risulta naturale anche quando si rischia di non esserlo, Michael Douglas è in formissima, forse una delle sue migliori performance, anche lui non disdegna cattiverie, alla fine nessuno dei due vuole seppellire l'ascia di guerra, anche se Oliver fino alla fine cerca la mano di Barbara, segno che il suo amore per lei non era ancora terminato, altra scena cult, all'inizio quando fanno l'amore e lui si accorge che è multiorgasmica e raccontano, lo racconteremo ai nostri nipotini, e scherzo della sorte lo sapete come si sono conosciuti? Ad un asta, tramite l'acquisto di una statuetta, segno del destino?
E andiamo nell'area dei film strappalacrime, iniziamo con voglia di tenerezza di James L Brooks, secondo oscar per Jack Nicholson e oscar per Shirley McLaine, un film che mi è molto caro per il rapporto tra le protagoniste una madre e una figlia che va da quando Aurora rimane vedova a quando Emma muore, una vita intera narrata con entusiasmo da James L Brooks, che esordisce alla regia proprio con questo film, vincendo l'ambita statuetta anche come miglior film, come dicevo prima un film strappalacrime, a tratti anche una commedia giocosa, assolutamente straordinaria la storia di Aurora e Garret, interpretati da Shirley Mclaine e Jack Nicholson in splendida forma, in sostanza una metafora sulla vita e sull'amore, sull'amore materno e sull'amore di coppia, sui difficili rapporti che avvolte si hanno con i genitori e avvolte con chi vive accanto a noi, perchè è un film strappalacrime? Beh perchè parla d'amore, e nella vita c'è tanto amore è questo che ci vuole dire Brooks? Io credo di si, si vede anche dal difficile rapporto che ha Emma con suo marito, dopo che scopre che ha una relazione con una sua allieva, Emma rimane sola, accanto a lei c'è sua madre e finalmente dopo un matrimonio in cui si spostava da un posto all'altro quando si cerca di stabilizzarsi poi la vita vola via...
certe volte è molto difficile ammettere di avere voglia di tenerezza o dire ti voglio bene a qualcuno, per questo considero voglia di tenerezza un film da collezionare,
Un amore ultraterreno, un mistero da risolvere, e un assassino senza maschera, a fare le scarpe all'assassino senza maschera c'è una medium nera, e pasticciona che ha il volto e la simpatia di Whoopy Goldberg, protagonisti sono Demi Moore e Patrick Schwayze, rispettivamente nei ruoli di Sam e Molly, il film è uscito esattamente nel 1990, io lo vidi qualche anno dopo noleggiato in videocassetta da un mio amico che aveva il negozio di videocassette, erano i tempi in cui è entrato il videoregistratore in casa quindi potevo farmi scorpacciate di cinema a gogo, tra cui anche Ghost che poi ho avuto in regalo XD allora il film di per se è incentrato sul mistero della vita, sul mistero della morte e sul mistero di una vita aldilà di essa, menzione speciale alla grande Whoopy, molto tenera ma anche in alcune scene molto comica, come quando per la prima volta capisce di essere una medium lei che aveva fatto l'imbrogliona, capisce di avere questo dono e lo usa per aiutare Molly a far luce sulla morte di Sam, alla fine quando smaschereranno il colpevole riusciranno a ritrovarsi in un ultimo abbraccio grazie a una luce che viene da l'aldilà...
Il manifesto del film dice credeteci...e vi assicuro che le lacrime quando finalmente Molly capisce che Sam è accanto a lei vengono fuori che è un piacere...assolutamente per chi crede nel vero amore.
Pretty Woman ha lanciato il mito di Julia Roberts, che camminava elegantissima a Beverly Hills con il suo vestito bianco e il suo capello con fiocco piena di pacchi, scena cult, entra nel negozio dove l'hanno snobbata ed è vestita elegantissima, le commesse le vengono incontro pronte per servirla, ma lei non compra nulla, dimostra soltanto che l'abito non fa il monaco e va via, dicendo ho altro shopping da fare, con questo film ho conosciuto e scoperto la mitica Julia Roberts attrice di cui sono una fan sfegatata, e di cui vi parlerò molto presto in un articolo speciale a lei dedicato, ma per adesso parliamo di Pretty Woman, un cult per me, comprai la videocassetta alla standa originale, ancora me lo ricordo, era ll'estata del 1993 in quell'anno mi facevo i primi film in videocassetta, avevo persino la lista di film da farmi con le mie manine grazie al mitico videoregistratore.
E' la classica storia di cenerentola riveduta e corretta in versione moderna, solo che la cenerentola di inizio anni novanta è una prostituta, e si incrocia con un uomo d'affari miliardario che cambierà la sua vita in bene la ragazza scoprirà di essere innamorata di Edward, ed Edward farà uscire il meglio di lei grazie anche al direttore d'albergo...Julia Roberts e Richard Gere qui sono a dir poco incantevoli, il film è una commedia romantica in cui ognuno scopre il mondo dell'altro e tutti e due diventano una persona sola, non è la classsica storia d'amore, ma è una storia di due persone i cui mondi sono all'opposto che incrociano i loro destini...ovviamente da collezionare solo se si è fan sfegatati di Julia Roberts, e se vi piace anche se non vi piace Julia guardatevelo pure, perchè come dissi nel primo post il bello del cinema è scendere dal proprio piedistallo di collezionisti...
alla prossima...

Commenti

Post popolari in questo blog

Boomstick Awards 2017

E adesso tocca a me premiare col boomstick, innanzitutto ringrazio il sempre affezionatissimo Pietro Saba World che mi premia sempre, in ogni occasione, compreso questo boomstick awards, e anche il mitico Cassidy del magnifico blog La Bara Volante che anche lui mi ha regalato questo boomstick quest'anno, e sono a quota 5 dal 2014 ad ora.
Ecco le regole del boomstick ;)

1- I premiati sono 7, né uno di più, né uno di meno, non sono previste menzioni d'onore.
2- I post con cui viene presentato il premio non devono contenere giustificazioni di sorta da parte del premiante riservate agli esclusi, a mo di consolazione.
3 - I premi vanno motivati. Non occorre una tesi di laurea. E' sufficiente addurre un pretesto, o più di uno, se ne avete.
4 - E' vietato riscrivere le regole. Dovete limitarvi a copiarle, così come io le ho concepite.
Per chi non rispetta le regole c'è il temuto (ma anche tentatore) bitch please award quindi occhio!


Oooh una volta terminata la presentazi…

Ciclo Horror Stories - Johnny Frank Garret's Last World

Non vi preoccupate, sono sempre qui, e il ciclo horror stories, non è ancora andato in vacanza, l'ultimo appuntamento è per giorno 19, per ora la rubrica va avanti.
Questo Johnny Frank Garrett's Last Word si presenta subito con il chiaro intento di dare allo spettatore un horror con le persecuzioni dello spirito di un condannato a morte...e ci riesce almeno fino a un certo punto.

Cineclassics - Tutti Insieme Appassionatamente

Non vi preoccupate, ci sono ancora oggi, e per l'occasione recensisco uno dei classici che per un motivo e un altro ho recuperato quest'anno: si tratta del bellissimo film Tutti insieme appassionatamente.

I Compari

Ho il piacere di cominciare una speciale rassegna dedicata al regista Robert Altman di cui la settimana scorsa ho iniziato a vedere diversi film, e, per cominciare, questa sarà una settimana tutta dedicata a lui; dalla prossima settimana l'appuntamento sarà ogni weekend.
Come primo film ho scelto di recensire I Compari con Warren Beatty e Julie Christie.

Arma Letale 4

Eh si, dopo tre capitoli strepitosi, eccocci arrivati alla quarta e ultima - finora - puntata della saga Arma Letale.
Quarto episodio che, purtroppo non ha lasciato nulla di particolarmente memorabile, anche se devo dire che pur con tutti i suoi difetti mi è piaciucchiato.
E qui i nostri stanno per diventare rispettivamente Martin papà e Roger nonno, e si portano appresso il fido Leo Getz, - mitico Joe Pesci, che come spalla dei protagonisti fa scappare sempre qualche bella risata - e addirittura il genero di Roger, quasi marito della figlia che sta a sua volta per diventare papà anche lui.