mercoledì 26 novembre 2008

Il viaggio di Felicia - di Atom Egoyan

Trama
Felicia è in attesa di un bambino, nonostante il parere contrario del padre decide di intraprendere un viaggio alla ricerca del padre del figlio che aspetta, ma il suo viaggio prende una piega diversa quando incontra un uomo timido e solitario che nonostante le apparenze rassicuranti nasconde qualcosa...

Commento
Film tratto dal romanzo di William Trevor e diretto da un Atom Egoyan in stato di grazia, è uno di quei Thriller di cui non c'è spargimento di sangue, ma il tutto viene giocato con la logica e la psicologia dei personaggi.
Ma vediamo i due protagonisti del film Felicia interpretata da una strepitosa Elaine Cassidy incarna un personaggio che è forte e vulnerabile allo stesso tempo, è Irlandese, e si innamora di un ragazzo Inglese che parte per arruolarsi ma lei crede che va a lavorare in una fabbrica di tosaerbe, qui interviene la famiglia della ragazza e naturalmente anche la madre del ragazzo, assistiamo al perenne conflitto tra queste due famiglie che è strettamente legato al conflitto tra inghilterra e irlanda, ed è proprio per allontanarsi da tutto ciò inizia il suo viaggio che ha un risvolto inaspettato con l'incontro di Hidditch, un uomo di mezza età solitario in apparenza timido, il classico uomo di cui ci fidiamo a prima vista.
Ma non tutto è come appare, il film ci mostra come il male può essere rassicurante e il pericolo avvolte è talmente invisibile che non ne percepiamo l'essenza, ed è proprio questa la forza del film, ma anche Hidditch, che incarna il male ha un lato umano, prigioniero di una madre che ha schiacciato la sua personalità sin da quando era bambino con la sua personalità e il suo essere sempre al centro dell'attenzione all'inizio vediamo proprio lui hidditch che accompagnato da un video di Gala - la madre - prepara un manicaretto da gourmet.
Ma chi è Hidditch? Hidditch è uno psicopatico estremamente pericoloso, magistralmente interpretato da un Bob Hoskins - che per me è stato una sorpresa, ve lo ricordate in Sirene con Cher e Winona Rider? - in stato di grazia, credo sia la sua migliore interpretazione, rimorchia donne sole e tristi e si fa raccontare la storia della loro vita, verso la fine del film assistiamo a questi racconti e agli epiloghi tragici che ne susseguono, ma Felicia è diversa in un certo senso, Hidditch si offre di aiutarla, ma in realtà la convince ad abortire rintraccia il fidanzato e non le dice niente a riguardo, una delle scene più cariche di tensione è quella della foto di sotto in cui lui si accorge della presenza del ragazzo, quasi come se lo conoscesse già, assistiamo al suo timore di perdere l'oggetto del suo desiderio che è Felicia, il finale è spiazzante e lascia senza fiato, non ti immagineresti mai un finale così, non lo dico altrimenti rovino la sorpresa a chi ancora non lo ha visto, in conclusione è un film da collezionare e da vedere anche per riflettere che nonostante questo mondo non sia giusto, e che avvolte si incontra il male senza accorgersi dei pericoli che si rischiano, ed è proprio questa la forza del film.






Nessun commento:

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...