Passa ai contenuti principali

The OA


 Alla fine ce l'ho fatta, sembrava una serie pallosa, ma è tutt'altro che pallosa, appena ho cominciato a vederla nel lettore e in tv non sono riuscita a smettere, e gli episodi restanti che dovevo vedere alla fine li ho visti tutti d'un fiato, vi sembra strano? Assolutamente no, restate con me per intraprendere un viaggio incredibile con una delle serie migliori di quest'anno.
Come ho detto prima sembrava una serie pallosa, infatti i primi tre episodi me li sono trascinati per un bel po' di tempo, mi seccava proprio perderci tempo, però alla fine si è rivelata essere una serie che non parte subito, però al momento giusto ti travolge come un fiume in piena.
mettetevi in circolo, sto per raccontarvi una storia


The OA è una serie che merita più attenzione, me ne sono accorta in un momento preciso, così stanotte ho deciso di guardarla con più attenzione dal quarto all'ottavo episodio della prima stagione, non ho smesso di guardarla, in effetti mi ha incollata letteralmente alla poltrona.
Non è certamente una serie per tutti, bisogna prenderla con più attenzione, come ho fatto stanotte ad esempio, e quando la prendi per il verso giusto non la molli più.
La serie è incentrata su una giovane donna, che ricompare dopo sette anni dalla sua sparizione, lei non vuole dire all'fbi cosa è successo, però sceglie cinque persone e insegna loro i movimenti, una specie di danza rituale angelica per salvare le persone.
Si scoprirà poi (e questo è il momento in cui ho deciso di dare una chance in più alla serie) che è stata rapita da un misterioso uomo, che vuole conoscere cosa c'è nell'aldilà e sceglie persone che hanno subito episodi di premorte.
Quello che la nostra protagonista scopre va aldilà di ogni immaginazione.
Questa serie va anche aldilà di ogni immaginazione, ve lo assicuro, ormai è annoverata tra le mie preferite.
Quanto adoro le serie che non fanno colpo al primo episodio ma hanno l'hype che cresce man mano che la storia va avanti.
Si tratta di angeli...ma scommetto che i misteri appariranno nella seconda stagione, che ve lo dico subito non vedo l'ora di cominciare.
Mi dispiace che siano soltanto due le stagioni, mi sarebbe piaciuto di più, ma pazienza, le migliori serie Netflix le chiude.
Fortuna che io uso diversi mezzi per guardarle.
Comunque serie consigliatissima, se non l'avete guardata, correte a guardarla, ma non fate come me, fate l'abbonamento a Netflix (io ho pochissimi soldi e mi arrangio purtroppo) e guardatela perchè merita.


Altolà, non ucciderai degli innocenti
Seguire sempre la luce, mai il buio.



Commenti

  1. E' una serie strana, ma non dico che non mi è piaciuta, però non tutto mi ha convinto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' particolare, bisogna guardarla con attenzione e calma, io appena l'ho guardata bene l'ho adorata

      Elimina

Posta un commento

Moderazione rimessa, NO SPAM

Post popolari in questo blog

#LaPromessa2021 - I Cugini

  Mi sono sempre chiesta com'erano i primissimi film di Claude Chabrol  regista che apprezzo molto, conosciuto con il film L'Inferno  di cui ho visto parecchi film, con la scusa della promessa per il 2021, ho deciso di mettere in cartellone uno dei suoi primi film: I Cugini .

#LaPromessa2021 - Lili Marleen

  Questo mese saranno tre i film recensiti per la promessa, anche perché non ho fatto tempo a recensire il secondo di aprile, lo faccio adesso, e spero di recensire in breve tempo anche i film di maggio. Adesso tocca a un film di Rainer Werner Fassbinder  da me amatissimo per tanti motivi e chi bazzica questi lidi sa che ho dato parecchio spazio al suo cinema, quest'anno l'ho fatto partecipare alla promessa, selezionando Lili Marleen  mi sarà piaciuto?

Presto alla fabbrica una sorpresa...

  Venghino signori venghino, se ve piace Lino Banfi, se vi siete trastullati con Edwige Fenech, e avete riso co Pierino o simili, non perdetevi la nuova rubrica dove se parla de sto cinema, no, non sono recensioni, ma ho avuto l'idea sopraffina de parlà del cinema de ggenere, o trash all'italiana, perché anche il trash vole il suo spazio perché è de culto eh? La rubrica se chiamerà   STRACULT  perchè il cult lo lasciamo agli estereofili, nella rubrica si parlerà di diversi film, solo parole e fatti soprattutto che parlano di un certo cinema che andava forte negli anni settanta ottanta o giù di lì. Ci saranno risate e ricordi a non finire, e per chi vuole partecipare mi contatti su facebook o via email o anche sotto questo post CIAOOOOO!!!