Passa ai contenuti principali

Twin Peaks - Fuoco cammina con me

Trama
Teresa Banks viene ritrovata in un fiume avvolta in un sacco di plastica e le indagini dell'fbi portano ad un vicolo cieco, chi sarà mai quest'assassino così crudele? La scena si sposta a Twin Peaks e agli
ultimi sette giorni di vita di Laura Palmer, la più popolare ragazza del liceo della cittadina di provincia Twin Peaks non è come credono tutti, tra sesso, cocaina e una misteriosa presenza del male che ha sconvolto la sua vita...ma chi si nasconde dietro la maschera di quell'essere chiamato BOB? E chi sarà mai il suo veicolo?

AVVERTENZA
Tenetevi lontano dalla versione italiana del film, se potete acquistate la versione in lingua originale possibilmente con sottotitoli in italiano se la trovate, ci sono scene inedite ed è un po' più lunga della versione italiana.
COMMENTO
Versione cinematografica della serie tv Twin Peaks che ha dato notorietà a David Lynch trasformandolo in una celebrità a livello mondiale, il film si concentra tutto sugli ultimi sette giorni di vita della vittima di Twin Peaks, ossia Laura Palmer, Lynch rinuncia alla censura tipica della televisione per concentrarci sull'inferno privato di una famiglia anche troppo perfetta per essere vera, con il personaggio di Laura Palmer, un po' vittima e un po' carnefice Lynch crea uno dei personaggi entrati a pieno diritto nella storia del cinema, e anche della televisione lo spettatore viene risucchiato nella vita di questa ragazza acqua e sapone entrando in un inferno popolato da droga, alcool, sesso, incesto portati all'estremo come solo un genio cinematografico riesce a fare.
La cosa che mi stupisce è che più passa il tempo, più io apprezzo e amo questo film che senza dubbio è uno dei migliori horror che ho visto, dopo Shining lui si merita un secondo posto a pieno diritto, vi sono stati alcuni che hanno stroncato il film dicendo che era una porcata...che faceva schifo...io non sono d'accordo con questi pareri anche perchè a mio parere solo un capolavoro si fa amare di più passando il tempo. Enigmatico labirintico e inquietante, ha molto in comune con un altro capolavoro di David Lynch, quel Velluto Blu, dove le tipiche casette con il verde intorno (e Twin Peaks ha un forte richiamo con tutte le opere cinematografiche di David Lynch), nascondono orrori e crudeltà inimmaginabili. La figura di Leland Palmer a tratti può risultare patetica a tratti può inorridire, e la figura mefistofelica di BOB, spirito, alter ego o doppelganger sono al centro di un mistero che mi ha sconvolta e ha rivoluzionato la mia vita, la prima volta che lo vidi mi ha terrorizzata tanto che mia madre mi squoteva per farmi riprendere, poi mi è passata, sottolineo che questo è il primo film che ho visto diretto da David Lynch per questo è un piacere per me fare una recensione oggi in queto momento, come considero questo film? Per me è un capolavoro assoluto, che tutti dovrebbero collezionare cultori di Lynch e non per avvicinarsi a questo genio del cinema che con le sue opere continua a stupirci e a sorpenderci.



Commenti

Post popolari in questo blog

Boomstick Awards 2017

E adesso tocca a me premiare col boomstick, innanzitutto ringrazio il sempre affezionatissimo Pietro Saba World che mi premia sempre, in ogni occasione, compreso questo boomstick awards, e anche il mitico Cassidy del magnifico blog La Bara Volante che anche lui mi ha regalato questo boomstick quest'anno, e sono a quota 5 dal 2014 ad ora.
Ecco le regole del boomstick ;)

1- I premiati sono 7, né uno di più, né uno di meno, non sono previste menzioni d'onore.
2- I post con cui viene presentato il premio non devono contenere giustificazioni di sorta da parte del premiante riservate agli esclusi, a mo di consolazione.
3 - I premi vanno motivati. Non occorre una tesi di laurea. E' sufficiente addurre un pretesto, o più di uno, se ne avete.
4 - E' vietato riscrivere le regole. Dovete limitarvi a copiarle, così come io le ho concepite.
Per chi non rispetta le regole c'è il temuto (ma anche tentatore) bitch please award quindi occhio!


Oooh una volta terminata la presentazi…

Ciclo Horror Stories - Johnny Frank Garret's Last World

Non vi preoccupate, sono sempre qui, e il ciclo horror stories, non è ancora andato in vacanza, l'ultimo appuntamento è per giorno 19, per ora la rubrica va avanti.
Questo Johnny Frank Garrett's Last Word si presenta subito con il chiaro intento di dare allo spettatore un horror con le persecuzioni dello spirito di un condannato a morte...e ci riesce almeno fino a un certo punto.

I Compari

Ho il piacere di cominciare una speciale rassegna dedicata al regista Robert Altman di cui la settimana scorsa ho iniziato a vedere diversi film, e, per cominciare, questa sarà una settimana tutta dedicata a lui; dalla prossima settimana l'appuntamento sarà ogni weekend.
Come primo film ho scelto di recensire I Compari con Warren Beatty e Julie Christie.

Cineclassics - Tutti Insieme Appassionatamente

Non vi preoccupate, ci sono ancora oggi, e per l'occasione recensisco uno dei classici che per un motivo e un altro ho recuperato quest'anno: si tratta del bellissimo film Tutti insieme appassionatamente.

Arma Letale 4

Eh si, dopo tre capitoli strepitosi, eccocci arrivati alla quarta e ultima - finora - puntata della saga Arma Letale.
Quarto episodio che, purtroppo non ha lasciato nulla di particolarmente memorabile, anche se devo dire che pur con tutti i suoi difetti mi è piaciucchiato.
E qui i nostri stanno per diventare rispettivamente Martin papà e Roger nonno, e si portano appresso il fido Leo Getz, - mitico Joe Pesci, che come spalla dei protagonisti fa scappare sempre qualche bella risata - e addirittura il genero di Roger, quasi marito della figlia che sta a sua volta per diventare papà anche lui.