Passa ai contenuti principali

Chi ha paura di INLAND EMPIRE?

Chi ha paura di INLAND EMPIRE?
L'ultima opera cinematografica di David Lynch ha fatto paura a moltissimi fans, la cosa che mi stupisce e che forse credo sia un opera talmente innovativa per gli anni in cui è uscita e talmente sperimentale che persino io alla prima visione mi sono ritrovata stordita quasi come se mi fossi fatta una dose di Lsd.

Ma cosa rappresenta davvero INLAND EMPIRE? E' la fine del cinema di David Lynch? Non credo proprio, la summa della sua follia? Perchè no, condivido in pieno questa ipotesi, questo vuole essere un articolo e non una recensione, quella semmai verrà dopo un ulteriore visione forse la nona o la decima, perchè come opera è talmente complessa e articolata come una scatola cinese in cui è impossibile trovare una soluzione perchè subito dopo ne arriva un altra. La potenza ipnotica delle immagini e la colonna sonora composta questa volta da Lynch stesso che canta anche un brano Ghost of Love...segnano il punto di svolta nella cinematografia di Lynch? Perchè no? INLAND EMPIRE è una sinfonia d'immagini e di mondi che vanno aldilà della nostra percezione ottica, e olfattiva, alcuni hanno gridato al capolavoro (me compresa) altri alla colossale presa in giro, altri sono rimasti delusi per la totale lontananza delle opere precedenti dirette da Lynch ed effettivamente io non posso non dare torto a queste persone, altri lo hanno massacrato definendolo merda d'artista, ma cos'è realmente INLAND EMPIRE? Sono diversi mondi che si intrecciano tra loro legati a una donna (Laura Dern per altro qui nella sua migliore interpretazione) un sogno? Un incubo? Oppure stiamo attraversando un sipario invisibile dove realtà e finzione se mescolano fino a non capire dove comincia l'uno e finisce l'altro?
INLAND EMPIRE è una grandiosa opera surrealista e visionaria, eh si perchè no, per me è un opera d'arte, uno di quei film che verranno scoperti tra dieci anni, sicuramente qualcuno urlerà al capolavoro assoluto, di questo ne sono certa, forse tutti coloro che hanno storto il naso in questi anni si ricrederanno, io fortunatamente non ne ho bisogno, perchè so fin da subito che è forse il miglior film di David Lynch, perchè la libertà creativa è senza freni inibitori, anche se il digitale mi fa ancora storcere il naso e INLAND EMPIRE pur essendo un grandissimo film ha i suoi pregi e i suoi difetti, che non scrivo qui perchè come ho detto io è un articolo e non una critica dell'opera, e forse sono proprio questi che rendono la pellicola interessante. Ma ditemi voi, chi ha il coraggio di osare e di sfidare il proprio pubblico al giorno d'oggi? Lynch lo ha fatto, ha sfidato il suo pubblico con questo lungometraggio, e di questi tempi credetemi in molti anche se fanno cult movie cercano sempre di vendere il prodotto anche se passa il tempo e viene riconosciuto, e secondo me solo un artista (e Lynch lo è sicuramente) ha il coraggio di sfidare il suo pubblico rischiando persino la sua carriera, e di questi tempi è una cosa più unica che rara, per questo pur nella sua follia amo Lynch, ora vi chiedereste se ho accettato la sfida? Ehehehe, è una parola grossa, si ho accettato la sfida, e ogni volta che vedo il film è uno spettacolo per la mente e per il cuore a cui non rinuncerei per nessun motivo al mondo.







Commenti

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.