Passa ai contenuti principali

Napoli Velata

Era da molto che Ferzan Ozpetek, non appariva alla fabbrica, ho voluto vedere il suo ultimo film e devo recuperare anche gli altri due che ha diretto prima di questo, e prossimamente verranno anche recensiti.
Questa volta Ozpetek, gioca a fare Lynch, con un film che potrei definire metafisico, un opera particolare e difficile, che ahimè risulta non propriamente del tutto riuscita.

Il soggetto del film è particolare come ho detto prima, e necessitava di uno sviluppo molto più ampliato, con un regista che si trova a suo agio con risvolti surrealistici.
Questo Ozpetek, non è capace di farlo, per questo la visione risulta pesante, e indigesta.
Per me, che apprezzo e stimo Ozpetek, orami da un bel po' di anni, si è trattato di un film che forse lui avrebbe fatto meglio a non girare, o ad affidare a un regista capace di svilupparlo in tutto il suo potenziale.
Perché direte voi?
Perché questo film ha un potenziale esplosivo, e mi è sembrato che durante la visione, lo stesso Ozpetek, fosse indeciso su quale strada prendere per raccontare la sua storia.
Mi è piaciuto che la Mezzogiorno sia tornata a lavorare col regista turco, la sua interpretazione è molto convincente, e fa un buon lavoro, anche perché ha sempre dimostrato di saper recitare molto bene.
Ozpetek secondo il mio parere, non è capace di impastare il soggetto, e si limita a giocare a fare Lynch, ma sbaglia registro, perché se il grande regista americano è capace di trasportare i sogni sullo schermo, questo non succede con la sua ultima regia.
Secondo me non dovrebbe cercare di fare un film cercando di imitare gli stili e le tematiche di altri autori, ben più navigati e capaci di lui sul tema del surrealismo precisiamo.
Se si limitava ad essere se stesso impostando la sua opera in maniera al quanto personale, a quest'ora avrei parlato non di un semplice film senza infamia e senza lode, ma di un film capace di parlare al pubblico, di trasportarlo dentro un incubo, cosa che succede benissimo con Lynch e il suo cinema, quindi il film risulta una pallida copia dello stile di un altro autore, un esercizio di stile un po' anonimo, che non ha nulla  a che vedere con il cinema per come lo intendo io.
Poi ovviamente questo è il mio parere, ognuno la può pensare come vuole, per carità ci mancherebbe altro.
Per quanto mi riguarda in sintesi, trovo il progetto molto interessante, ma sviluppato piuttosto approssimativamente cercando di replicare lo stile e le tematiche di Lynch, e per me questo è il grandissimo difetto di Napoli Velata, che, a parer mio meritava di essere un film con una vita propria piuttosto che un semplice e anonimo esercizio di stile.



Commenti

  1. se accetti un consiglio evita pure di perdere tempo a recuperare "allacciate le cinture"...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah e va bene, non muore nessuno se lo guardo se non me piace glie metto senza dubbio due xD

      Elimina
  2. Allacciate le cinture a me era piaciuto invece, ma questo che pasticcio... Anche se affascina.

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.

Ciclo Horror Stories - The Midnight Man

Da questo The Midnight man poteva nascere qualcosa di pazzesco, e avevo ragione durante la settimanale rubrica delle uscite cinematografiche a storcere il naso.
Innanzitutto è bene precisare che nonostante abbia messo il film negli scult, per il motivo per cui il soggetto presentato non era poi il massimo dell'originalità, e fin qui ci siamo, nonostante questo ho comunque voluto dare una chance a questo film, che, sebbene abbia delle atmosfere lugubri e ogni tanto ci scappa persino lo jump scares, il film si presenta come se qualcosa di incredibile dovrebbe presentarsi ma si sgonfia subito, anche perché il regista presenta situazioni banali, allunga il sugo della salsa senza concentrarsi su quello che fa di un horror un grande horror, o quanto meno anche un buon horror...andare al dunque.