#LaPromessa2020 - Hostiles - Ostili

Anche se in ritardo questo mese, sono presente per rispettare la mia promessa, cercherò di essere presente nel blog lo prometto, come terzo appuntamento ecco un film che mi ha decisamente conquistata, si tratta di Hostiles, diretto nel 2017 da Scott Cooper.

Da dove nasce l'odio?
Dalle cose che abbiamo perduto? Oppure nasce dalle cose che ci vengono strappate?
Queste in pratica sono le tematiche che Scott Cooper mette in scena con un film che è una lucida e sincera analisi sui rapporti umani, e sui limiti dei nostri pregiudizi.
I due protagonisti sono persone che in pratica per colpa dei pellerossa, la prima ha perso la famiglia, il secondo ha dei pregiudizi, la loro percezione della vita umana e dei rapporti umani sono destinate a cambiare in un viaggio che è un lungo cammino di speranza, e che fa risvegliare in loro l'amore e il rispetto verso i nativi.
Sembra strano vero? Eppure questo succede in questo bellissimo film, che mi ha letteralmente conquistata.
Hostiles sembra un film che sta in silenzio, lo scegli mettendolo da parte, quando però decidi di vederlo, riesce a sorprenderti come solo i piccoli ma ottimi film sanno fare.
Non è un capolavoro, ma mi è piaciuto tantissimo, e me lo sono goduto ammirando la bravura sia di Christian Bale, vero e proprio trasformista camaleontico dal talento non comune, e anche di Rosamunde Pike, che cosa aspettate a darle l'ampio riconoscimento di cui godono sia Nicole Kidman, che altre attrici, decisamente meno talentuose di lei?
Secondo me merita molto, diamole ampio spazio a questa talentuosa attrice, che è capace di emozionare anche con poche scene.
Quella iniziale ti spezza il cuore, però il regista non cade nel facile cliché che sottolinea l'odio dei personaggi, non sarebbe stato corretto, e questa l'ho trovata una mossa molto intelligente, lui fa fare un viaggio di vita ai protagonisti, e si rendono conto che non tutti sono come coloro che hanno fatto nascere in loro i pregiudizi, devono guardare sempre oltre, e nella vita bisogna guardare sempre oltre, e non pensare mai come la massa.
Un film intenso e profondo, difficile, che colpisce in pieno, come solo i film destinati a durare riescono  a fare.
Imperdibile.


Commenti

  1. Mi è piaciuto parecchio, il ritmo non è impeccabile ma è un bel film passato un po' troppo inosservato. Cheers!

    RispondiElimina
  2. Siamo praticamente noi tre ad averlo visto :D
    Comunque sì, piaciuto molto anche a me, la mia recensione lo dimostra ;)

    RispondiElimina

Posta un commento

Moderazione rimessa, NO SPAM

Post più popolari