Passa ai contenuti principali

Shag - Le Ragazze vogliono solo divertirsi

                                                            Riguarda e Recensisci

Per la rubrica che ripesca i film che ho visto precedentemente e che sono assenti alla fabbrica, ormai appuntamento importante per chi segue il mio blog, ho ripescato uno dei film che registrai da diciannovenne cinefila in erba.
Lo fecero la prima volta nel lontano ma non troppo 1993 e lo vidi divertendomi un mondo.
No, non è il classico chick Flick...film per pollastre, anche se ne ha tutti gli ingredienti, le protagoniste sono quattro amiche che decidono di passare l'ultimo spensierato weekend per festeggiare il matrimonio di una di loro.



I tipi di ragazze sono una più diversa dall'altra: c'è la spavalda, interpretata da Bridget Fonda, c'è quella precisina figlia di un noto politico...poi c'è la ragazza pienotta che ha fatto la dieta ed è diventata un fiore, e poi c'è la tenera sposina che durante il weekend scoprirà che l'amore non è quello che credeva, e che per il fidanzato ufficiale e futuro sposo non prova poi tutta questa passione.
Il tutto ambientato a Myrtle Beach nella meravigliosa estate del 1963, che chissà perchè gli americani quando devono ambientare un film negli anni sessanta scelgono sempre il 1963...fatto sta che l'opera a effetto nostalgia funziona; è ricca di personaggi ben caratterizzati e di scene particolarmente intriganti.
Mi fa molto piacere parlarvi di questo film perchè è uno di quelli con cui ho iniziato il mio percorso con il videoregistratore, comprato con mio fratello proprio 22 anni fa.

Quindi voi direte è un titolo storico per me?
Io dico decisamente si!! Ve lo consiglio, sicuramente lo avete visto anche voi e avrete voglia di rispolverarlo, oppure se non l'avete visto è un occasione in più per recuperarlo.
Io l'ho rispolverato per inserirlo nella mitica rubrichetta dei ripescaggi per farvelo conoscere.
Ricordate il cast di attori, c'è la Phoebe Cates di Paradise, che cercherò di inserire e ripescare appena possibile, il "fratello" di Romina Power, ovvero Tyron Power jr, Page Hannah, Annabeth Ghish e la sopracitata Bridget Fonda.
Per chi come me vuole ripescare un titolo che ormai è da considerare un classico, questo dipende da cosa il film vi ha lasciato, vi dico subito che è infarcito da scene di ballo davvero curiose e divertenti, tramite lo shag, che da il titolo anche all'opera presa stasera in esame.
Ripescare questo film è un obbligo, ovviamente se lo volete fare, se non lo volete fare vi rimarrà la curiosità e il non divertirvi con un opera fresca, frizzante e spensierata.
Voto: 6 e 1/2


Commenti

Post popolari in questo blog

Arma Letale 2

Arma letale 2
In questa nuova puntata i nostri agenti di polizia devono proteggere un importante testimone da un supercattivo, che è a capo di un organizzazione di trafficanti di droga che darà filo da torcere ai due amici poliziotti.

Riguarda & Recensisci - Alice in Wonderland

Riguarda & Recensisci

So che mi costa molto fare la recensione di questo film. Per chi come me, è cresciuto con il cinema di Tim Burton, è triste che si sia ridotto ad essere non il genio cinematografico di tanti film entrati ormai da anni nel mio olimpo, film come Beetlejuice, Edward Mani di Forbice, e tanti altri;  devo dire che fortunatamente Tim Burton anche se è caduto in scivoloni dimenticabili, non è ancora sul viale del tramonto.

Cineclassics - Da Qui All'Eternità

CineClassics

Dramma di ambientazione militare che è entrato nella storia del cinema per la celebre scena del bacio sulla spiaggia di Burt Lancaster e Deborah Kerr.
Una storia che colpisce, e che difficilmente dimenticherete, soprattutto per la capacità di rendere l'intensità delle scene memorabili.

Ciclo Horror Stories - Ghosthunters

Nuovo appuntamento con Horror Stories, con un film che non è affatto male, ma che certamente se lo prendete come stacco tra un film impegnato e l'altro può andare benissimo.
Certo rispetto a diverse pellicole è fatto abbastanza bene e riesce a coinvolgere, ma è spettacolo puro e semplice, quindi pigliamolo per quello che è.

Celebration Days - Sam Shepard Tribute - Non Bussare alla Mia Porta

E per finire per ora, celebro il ricordo di un attore, che non si è limitato solo a recitare, spesso ha scritto e prodotto i film in cui recitava: Sam Shepard.
Per tutti, nell'ambiente di hollywood, era una specie di nuovo Harry Miller, e così ho voluto rendergli omaggio recensendo uno dei film diretti da Wim Wenders, che per altro è uno dei miei registi preferiti.