Passa ai contenuti principali

Shag - Le Ragazze vogliono solo divertirsi

                                                            Riguarda e Recensisci

Per la rubrica che ripesca i film che ho visto precedentemente e che sono assenti alla fabbrica, ormai appuntamento importante per chi segue il mio blog, ho ripescato uno dei film che registrai da diciannovenne cinefila in erba.
Lo fecero la prima volta nel lontano ma non troppo 1993 e lo vidi divertendomi un mondo.
No, non è il classico chick Flick...film per pollastre, anche se ne ha tutti gli ingredienti, le protagoniste sono quattro amiche che decidono di passare l'ultimo spensierato weekend per festeggiare il matrimonio di una di loro.



I tipi di ragazze sono una più diversa dall'altra: c'è la spavalda, interpretata da Bridget Fonda, c'è quella precisina figlia di un noto politico...poi c'è la ragazza pienotta che ha fatto la dieta ed è diventata un fiore, e poi c'è la tenera sposina che durante il weekend scoprirà che l'amore non è quello che credeva, e che per il fidanzato ufficiale e futuro sposo non prova poi tutta questa passione.
Il tutto ambientato a Myrtle Beach nella meravigliosa estate del 1963, che chissà perchè gli americani quando devono ambientare un film negli anni sessanta scelgono sempre il 1963...fatto sta che l'opera a effetto nostalgia funziona; è ricca di personaggi ben caratterizzati e di scene particolarmente intriganti.
Mi fa molto piacere parlarvi di questo film perchè è uno di quelli con cui ho iniziato il mio percorso con il videoregistratore, comprato con mio fratello proprio 22 anni fa.

Quindi voi direte è un titolo storico per me?
Io dico decisamente si!! Ve lo consiglio, sicuramente lo avete visto anche voi e avrete voglia di rispolverarlo, oppure se non l'avete visto è un occasione in più per recuperarlo.
Io l'ho rispolverato per inserirlo nella mitica rubrichetta dei ripescaggi per farvelo conoscere.
Ricordate il cast di attori, c'è la Phoebe Cates di Paradise, che cercherò di inserire e ripescare appena possibile, il "fratello" di Romina Power, ovvero Tyron Power jr, Page Hannah, Annabeth Ghish e la sopracitata Bridget Fonda.
Per chi come me vuole ripescare un titolo che ormai è da considerare un classico, questo dipende da cosa il film vi ha lasciato, vi dico subito che è infarcito da scene di ballo davvero curiose e divertenti, tramite lo shag, che da il titolo anche all'opera presa stasera in esame.
Ripescare questo film è un obbligo, ovviamente se lo volete fare, se non lo volete fare vi rimarrà la curiosità e il non divertirvi con un opera fresca, frizzante e spensierata.
Voto: 6 e 1/2


Commenti

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.