Passa ai contenuti principali

The Guest

The Guest ovvero il thriller che non ti aspetti.
Ancora non è uscito da noi, ma spero che le case cinematografiche si convincino a farlo uscire perchè sarebbe un peccato non averlo al cinema.



Innanzitutto sembra ricalcare la trama del film Killer Joe, ma è solo apparenza.
Questo film trae ispirazione dall'opera di William Friedkin  e di questo non c'è dubbio, ma racconta una cosa completamente diversa: innanzitutto abbiamo una famiglia il cui figlio è morto in guerra, e come "ospite" di questa famiglia arriva un giovane che dice di essere stato suo amico, ma ben presto cominciano ad avverarsi strani incidenti mortali legati alla figura di questo strano e ambiguo personaggio.
Fatale vero? Inquietante direi, è la parola giusta per esprimere il protagonista di questo film.
Questo bellissimo fiilm per la precisione, peccato che ancora da noi non sia uscito perchè sarebbe davvero una grandissima cosa averlo in sala.
Comunque sia è una visione intrigante e soprendente soprattutto.
Mi piace l'idea di un ospite sconosciuto, legato "forse" alla morte di un giovane in guerra, e che fa fuori praticamente le persone che hanno un legame con lui, come se volesse cancellare il passato per ricostruirsi una nuova vita.
In poche parole: un thrillerone. Non è certo un capolavoro ma lo sfiora, di questo ne sono certa perchè è capace di tenere lo spettatore col fiato sospeso, e soprattutto sulla corda senza mai smettere di cadere in clichè o cose ripetitive.
Il che è tutto un programma non trovate?
Consigliatissimo.
Voto: 8 e 1/2




Commenti

  1. Una bomba, niente da aggiungere a quanto hai già detto.
    Inoltre hai in canna un'altro film splendido: Mysterious Skin

    RispondiElimina
  2. e mi è sfuggito un apostrofo che in realtà non avrei dovuto mettere, me ne sono accorto ma contemporaneamente ho premuto invia...

    RispondiElimina
  3. Concordo, un film citazionista e molto ben fatto, hai ragione consigliatissimo ;-) Cheers!

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.