Passa ai contenuti principali

L'arco

E torna anche il grande Kim Ki-Duk, con questa opera suggestiva che lascia senza fiato.
Un film decisamente intenso e profondo, dove i due protagonisti: Un uomo anziano e una ragazza più giovane sono promessi sposi e viaggiano in una barca.
Ma qualcosa va storto: la ragazza incontra un giovane di cui si innamora, e l'anziano si vede minacciato da questo strano triangolo che minaccia la sua unione con la ragazza.

Questo è forse il miglior film di Kim Ki-Duk, innanzitutto perchè c'è dentro tutta l'anima di un autore che sa come raccontare una storia mettendo dentro tutte le emozioni umane.
Poi perchè ci sono dentro tutte le tematiche del suo cinema: l'amore, la gelosia, la vendetta e vengono portate allo stremo.
La protagonista della storia è forse la più forte delle donne che ha raccontato nel suo cinema. Non parla, non ne ha bisogno ma la sua forza interiore trascende attraverso le sue azioni e i suoi sentimenti.
Persino il suo anziano promesso sposo esprime con i gesti i suoi sentimenti.
Il film potrebbe risultare pesante per chi non è abituato a un certo tipo di cinema, non è certamente un film per tutti, ma solo per quelli che sanno apprezzare opere più intense, ricercate e impegnative.
Tengo a precisare che è uno di quei film che ti entrano nel cuore e non ne escono più.
Specifico che il finale ha un che di mistico e rivendicativo nei confronti dell'uomo anziano, solo che non ve lo rivelo per non spoilerare perchè è un colpo di scena che sorprende lo spettatore.
In poche parole: Un gran film.
Se amate il cinema orientale ve lo consiglio.
Sapete che amo il cinema orientale, e che spesso e volentieri è stato protagonista qui alla fabbrica negli anni precedenti, lo sarà senza dubbio quest'anno e in futuro.
L'arco è uno di quei film che sinceramente meriterebbe di entrare nelle liste dei film della vita di ognuno di noi, semplicemente perchè riesce ad esprimere un sacco di sentimenti ed emozioni che una volta sentiti non le dimentichi più.
Ma oltre questo è un capolavoro, c'è poco da fare.
Cos'altro dire se non buona visione?
Voto: 9


Commenti

Post popolari in questo blog

Riguarda & Recensisci - Alice in Wonderland

Riguarda & Recensisci

So che mi costa molto fare la recensione di questo film. Per chi come me, è cresciuto con il cinema di Tim Burton, è triste che si sia ridotto ad essere non il genio cinematografico di tanti film entrati ormai da anni nel mio olimpo, film come Beetlejuice, Edward Mani di Forbice, e tanti altri;  devo dire che fortunatamente Tim Burton anche se è caduto in scivoloni dimenticabili, non è ancora sul viale del tramonto.

Arma Letale 2

Arma letale 2
In questa nuova puntata i nostri agenti di polizia devono proteggere un importante testimone da un supercattivo, che è a capo di un organizzazione di trafficanti di droga che darà filo da torcere ai due amici poliziotti.

Riguarda & Recensisci - Cineclassics - Il Dottor Stranamore, ovvero come ho imparato a non preoccuparmi e ad amare la bomba

Riguarda & Recensisci - CineClassics
Terminato lo special di Riguarda & Recensisci dedicato a Tim Burton, ecco che comincia quello dedicato al più grande regista di tutti i tempi, almeno per la sottoscritta, subito dopo il grande Orson Welles. Potevo non recensire i film che ancora non avevo recensito? Può mancare in un blog di cinema che ambisce ad essere il più completo esistente in Italia, un regista come Stanley Kubrick? Assolutamente no. Ed ecco a voi per vostra gioia questo special, a cominciare dai film che avevo visto, fino a recensire gli ultimi due film che mi rimangono da vedere, per completare l'intera filmografia del grande Stanley, che a due anni di distanza da Lolita, gira un film ancora più controverso del precedente.

Cineclassics - Da Qui All'Eternità

CineClassics

Dramma di ambientazione militare che è entrato nella storia del cinema per la celebre scena del bacio sulla spiaggia di Burt Lancaster e Deborah Kerr.
Una storia che colpisce, e che difficilmente dimenticherete, soprattutto per la capacità di rendere l'intensità delle scene memorabili.

Ciclo Horror Stories - Ghosthunters

Nuovo appuntamento con Horror Stories, con un film che non è affatto male, ma che certamente se lo prendete come stacco tra un film impegnato e l'altro può andare benissimo.
Certo rispetto a diverse pellicole è fatto abbastanza bene e riesce a coinvolgere, ma è spettacolo puro e semplice, quindi pigliamolo per quello che è.