domenica 1 novembre 2015

Inside Out

Possiamo decidere le emozioni degli uomini attraverso il cervello?
E' proprio questa la domanda che si pongono i protagonisti di questo delizioso film.
Che altro non è che la creazione di un mondo dove gli umani, vengono telecomandati da degli omini più piccoli di loro nell'espressione delle loro emozioni.
Ma c'è qualcosa che devono imparare sia gli umani che gli omini: non possono premere il pulsante sempre, bisogna lasciarsi andare ai sentimenti anche se questo vuol dire farsi male, anche se questo vuol dire esporsi e rischiare di soffrire, perchè la felicità non può esistere con un click.
La vera felicità si esprime con la libertà di non essere telecomandati, ma è una scelta che gli umani dovranno porsi liberamente...contro tutte le etichette e i comandi possibili.
Questa è in sostanza la tematica di questo film, che altri non è che l'ennesima fiaba contro ogni programmazione emotiva telecomandata, e gestita da altre entità.
Alla fine tutti noi dobbiamo vivere liberamente senza nessun telecomando a portata di mano.
E soprattutto pensare con la propria testa, non con la testa degli altri.
Mi è piaciuto soprattutto perchè riguarda la necessità di ognuno di liberarsi da schemi preconfezionati e le etichette decise  a tavolino.
La vita va vissuta senza niente di tutto ciò.
Consigliatissimo.
Voto: 7

3 commenti:

  1. Non ho mai visto un film talmente ben congegnato sa semplificare così bene i meccanismi emozionali dell'essere umano. Solo per questo è forse il più grande film Pixar mai realizzato.

    RispondiElimina
  2. Fatto veramente bene...un capolavoro dell'animazione e della Pixar ;)

    RispondiElimina
  3. Però con il voto potevi essere più generosa... ;)

    RispondiElimina

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...