Passa ai contenuti principali

Il luogo delle Ombre - Odd Thomas

Smaltimento dei film visti e che non ho potuto recensire, oggi tocca a Il Luogo delle Ombre, titolo originale Odd Thomas, dal nome del protagonista maschile che ha il dono speciale di prevedere disastri e sventure, e soprattutto di vedere i morti e risolvere il modo in cui hanno perso la vita.

Nella sua prima avventura deve fare in modo che non accada quello che viene presagito da uno strano uomo che ha la pelle dal colore di muffa; che lui chiama fungus man.
Quello che deve sventare è un imminente catastrofe che sta per avvenire in città, ma non ha molto tempo: soltanto 24 ore.
Ce la farà a salvare vite umane e soprattutto quella della ragazza di cui è innamorato sin da quando era piccolo?
Film tratto dal romanzo Il luogo delle Ombre primo capitolo della serie Odd Thomas scritta da Dean R Koontz.
Devo dire che mi ha divertita e non poco anzi, direi assai.
Soprattutto perchè mi aspettavo il classico filmetto adolescenziale e invece si è rivelato una piacevole sorpresa che non mi ha stancata nè annoiata; e per un film di questo calibro è cosa più unica che rara.

Precisiamo però: il film è e resta un blockbuster, senza se e senza ma.
Uno di quei film che l'amico Ford definisce pane e salame tanto per intenderci, fatti per divertire, e soprattutto intrattenere.
Ma cacchio è fatto talmente bene che riesce a incollarti nella poltrona. Certo non devi aspettarti il classico capolavoro d'autore per dir si voglia, ma neanche uno di quei film vuoti e senz'anima.
Insomma è fatto bene, va bene sia come riempitivo, che come film da collezionare, non sfigura affatto in mezzo a tanti filmetti girati soltanto per racimolare soldi; questo film racchiude in se qualcosa che va aldilà del semplice intrattenimento fine a se stesso.
Ma dobbiamo sentenziare che nonostante mi sia piaciuto, è sempre un film giocattolo punto e su questo credo che siamo tutti daccordo a riguardo.
Anche se ovviamente tra questo e i transformer preferisco senza dubbio questo.
Divertente e coinvolgente quanto basta, che altro chiedere di più ad una serata popcorn, patatine o pane e salame? xD
Voto: 6 e 1/2


Commenti

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.