Passa ai contenuti principali

Infernal Affairs

Avete visto The Departed Il bene e il Male? bene questo è il film originale, l'altro appena citato è il remake di questo film.
Quale ho apprezzato di più? Sinceramente questo, anche se The Departed ha una solidissima regia, questo è di gran lungo migliore.
Ho voluto vedere questo film perchè ho letto in giro che lo superava in tutto e per tutto, ed è vero, anche se sinceramente parlando il remake ha una sua visione personale che non toglie nulla alla qualità di questo film.

Da amante del cinema orientale posso solo dire che questo ha le qualità di un capolavoro, e se lo dico io ci dovete credere.
In alcuni punti Infernal Affairs è diversissimo da The Departed, sia nella storia che nella recitazione; potremo dire che è più curato, tocca meno il lato thriller della trama ed è concentrato più sull'azione.
D'altronde nel cinema orientale quando fai opere di questo genere è quasi d'obbligo concentrarsi sull'azione, però questo film ha una marcia in più: ha dei contenuti, una regia a prova di bomba e una storia capace di incollarti alla poltrona dall'inizio alla fine...vi sembra poco?
Se Scorsese ha puntato concentrandosi di più sul lato thriller della trama, Andrew Lau e Alan Mak non hanno lasciato nulla al caso, anzi, hanno fatto di più...molto di più.
E scusate se è poco.
Ci sono meno fronzoli e più coinvolgimento da parte dello spettatore, e dire fronzoli per un film di Scorsese è un po' come bestemmiare, posso solo dire che Marty ha fatto una sua visione personale dell'insieme che nulla toglie alla versione originale...e questo mi sembra una motivazione più giusta per parlare del suo remake.
Mi è piaciuto Infernal Affairs come anche The Departed in maniera differente, ma mi sono piaciuti entrambi, perchè offrono senza offuscare l'originale, una visione differente di un film che è capace nonostante siano passati ben tredici anni dalla sua uscita di far parlare ancora gli spettatori.
L'originale è da vedere per diversi motivi: primo tra tutti è che la storia è leggermente diversa dal remake, scusate la ripetizione ma è giusto sottolinearlo, poi perchè toccando un genere occidentale come il gangster movie, offre qualcosa di completamente nuovo, di innovativo sia nel linguaggio di insieme, sia nella costruzione della trama.
Insomma un film da avere senza molti giri di parole.
Io vi consiglio di vederlo prima di The Departed o se l'avete già visto vi consiglio di vederlo ugualmente, in modo da rendervi conto di due diversi modi di girare un film che nulla tolgono all'opera originale in questione.
Voto: 8 e 1/2


Commenti

  1. Filmone! La cosa bella è che Scorsese per la sua versione lo ha davvero adattato al suo tipo di cinema, quindi restano due film distinti e separati, che è sempre un ottima cosa secondo me ;-) Cheers!

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.