mercoledì 25 novembre 2015

Santa Sangre

Questo è un film particolare.
Per certi film bisogna avere le palle per riuscire a parlarne bene, e Santa Sangre è senza dubbio un film del genere.



Un opera che non racchiude un solo genere: come potremmo classificarlo? Un Horror? Si certo MA, ci sono anche i fantasmi allora sta persino nel fantastico; MA ci sono personaggi bizzarri e fuori dagli schemi, aggiungiamo anche il grottesco, e se il protagonista è un bastardo assassino che da piccolo è stato vittima di un trauma? Aggiungiamo anche il Thriller...no no ragazzi non ho perso il lume della ragione, sto parlando dell'opera di un autore che potrebbe benissimo essere considerato un genio al pari di David Lynch in persona.
Alejandro Jodorowsky.
Chi mi legge sa benissimo che questo blog è apertissimo a film di ogni genere e tipologia, mi pare che l'anno scorso ne ho dato esempio no?
E posso semplicemente dire che il mio di blog (senza nulla togliere agli altri amici bloggers che se non ci fossero non sarei arrivata a tanto) è uno dei pochi che non si pone limiti a riguardo e meno male che sia così, dove andremmo senza bloggers di cinema? xD
Scherzi a parte, questo che sto recensendo stasera signori miei - dopo una giornata a sistemare i post vecchi per continuare l'elenco dei film recensiti - è uno di quei filmoni che quando li guardi la prima volta, li fai entrare SUBITO tra i tuoi cult del cuore.
Questo vuol dire soltanto una cosa: Che Jodorowsky piano piano sta per entrare nella cerchia dei miei autori preferiti, manca poco ormai.

La trama narra di fenix, un bambino che fa il piccolo mago in un circo.
Una notte assiste all'evirazione del padre e all'amputazione degli arti della madre; fanatica religiosa di un culto legato a una bambina le cui braccia furono amputate per difendere la sua purezza.
Il padre prima si suicida per colpa della moglie gelosa, il giorno in cui avviene questo strano suicidio, la polizia butta a terra il tempio dello strano culto della madre di Fenix, lei capendo che il marito la tradisce con la donna tatuata lo evira, questo fa si che Fenix cresca uccidendo le persone per vendicarsi della morte del padre, ma usando il corpo della madre...con cui ha un rapporto morbosamente stretto.
Ecco la trama riassunta con le mie mani.
Come Bollicina, questo è stato il primo film che ho visto di Jodorowsky, ma in futuro ce ne saranno altri, e vi prometto che li recensirò tutti quanti qui.
Mi è piaciuto, mi è piaciuto un sacco. Prima perchè mi ha ricordato quelle trame allucinate e surreali del mio amato David Lynch, ma con uno stile più beffardo, più provocatorio e più bizzarro che hanno fatto centro al primo colpo.
E per una come me dai gusti pressochè complessi, non è roba da poco.
Non so se è un capolavoro sinceramente, ma è sicuramente un grande, grandissimo cult movie.
Guardatevelo.
Voto: 8



3 commenti:

  1. Non dimenticherò mai l'elefante spolpato dai bambini inferociti...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, a me ha colpito di più il finale quando si rivela la verità, è allucinante, e somiglia parecchio a psycho di Hitchcock ^_^

      Elimina
    2. L'ho visto parecchi anni fa nello scantinato di un bar, ricordo molto bene certe immagini ma la trama è sbiadita... D'altra parte non ricordo mai il finale di nessun libro o film. Penso che lo riguarderò!

      Elimina

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...