sabato 17 gennaio 2009

Buena Vista Social Club - di Wim Wenders

Con Buena Vista Social Club, Wim Wenders ci offre uno dei migliori documenti musicali degli anni '90, facendo scoprire al grande pubblico un gruppo di novantenni musicisti cubani che da anni erano rimasti nel dimenticatoio.
Con la complicità di Ry Cooder che attraversa L'Havana in sella alla sua moto con il figlio anch'egli musicista intervista e suona insieme a questi artisti.
Il pregio di questo film che reputo uno dei migliori diretti da Wim Wenders è la semplicità; la semplicità delle immagini che sembrano fatte con una videocamera, la bellezza della musica cubana, e le storie di questi artisti, i loro sogni, i rimpianti, e l'emozione di suonare di nuovo insieme dopo tanto tempo.
Dappertutto c'è musica, in ogni angolo di strada, Wenders qui è in stato di grazia ed è particolarmente ispirato, quasi come egli stesso si fosse innamorato di questo gruppo musicale, Buena Vista è un opera dal sapore malinconico, che fa emergere la cultura di un paesa Cuba, bellissimi i ricordi d'infanzia di Ibrahim Ferrer e l'incontro con Compay Segundo...ma la musica è la cosa migliore del film, calda avvolgente, erotica, scintillante.
In conclusione è un film che deve essere collezionato per essere visto e rivisto tantissime volte e vi assicuro che non ve ne pentirete.

Nessun commento:

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...