domenica 18 gennaio 2009

L'infernale Quinlan - di Orson Welles

L'infernale Quinlan
Mike Vargas, in luna di miele con la moglie appena attraversa il confine assiste all'omicidio di un importante imprenditore con l'esplosione di un automobile.
Vargas che è un agente della narcotici ed è in lotta con la famiglia Grandi a capo di un potente traffico di droga, partecipa alle indagini scontrandosi con Hank Quinlan, un agente della polizia dai metodi poco ortodossi, iniziano le indagini si concentrano su Manelo Sanchez, amante della figlia dell'imprenditore, ma qualcosa non quadra, Vargas nota che Quinlan ha prodotto una falsa prova per farlo incriminare, la falsa prova è una scatola con dentro dei candelotti che poco prima Vargas aveva visto in bagno vuota, capisce che Quinlan nonostante creda di essere nel giusto ma è abituato a questa pratica disonesta, Contestato giustamente da Vargas che crede di avere ragione Quinlan non la prende molto bene, così inizia a bere...
Joe Grandi approfitta della cosa per liberarsi dell'attenzione di Vargas, Gli offre un piano per liberarsi di Vargas, drogare la moglie e farla ritrovare dalla buon costume per minare la sua credibilità, ma le cose non vanno come Grandi sperava, dopo che Susie viene ritrovata narcotizzata Quinlan uccide Grandi e fa incolpare dell'omicidio Susie.
Ma il sergente Menzies capisce tutto, e nonostante Quinlan gli abbia salvato la vita ed è il suo migliore amico non può stare al suo gioco, decide di aiutare Vargas, ma non ha fatto i conti con le conseguenze....

Commento
Orson Welles è un genio, Con l'infernale Quinlan dirige forse uno dei migliori noir di tutti i tempi, il suo Quinlan, potrebbe incarnare la figura del poliziotto che opera al di sopra della legge, ma come in tutte le cose c'è il bene e il male, nonostante i suoi metodi siano poco ortodossi per un poliziotto, egli si muove a fin di bene e per smascherare i colpevoli non esita a impugnare la pistola, a produrre prove false, come se egli stesso abbia una specie di mania di onnipotenza, a contrastarlo c'è Charlton Heaston nel ruolo di Vargas poliziotto della narcotici che è in luna di miele con la moglie, appena sbarca il confine assiste all'omicidio di un importante imprenditore, (il piano sequenza iniziale è da antologia, bellissima la scena in cui corre con Susie per scampare all'esplosione) e da subito si scontra con Quinlan...

La genialità di questo film sta nello scontro che è in realtà una lotta tra Vargas e Quinlan, ma Vargas anche se non è d'accordo con il modo di indagare di Quinlan, non scoprirà che Quinlan ha prodotto quella prova grazie al suo infallibile intuito, un intuito in cui scopriremo alla fine che va dalla parte del giusto, e comunque anche se è fatta a fin di bene non è un modo di lavorare, quindi è una vera lotta tra i due agenti della polizia che come nelle migliori partite a scacchi combattono per vincere, ma alla fine a vincere sarà soltanto uno solo...
Orson Welles dimostra di saperci fare anche con un film noir, ottima la sceneggiatura di Welles stesso tratta dal romanzo noir di Whit Materson Badge of Evil, da antologia il cameo di Marlene Dietrich nel ruolo della zingara.







Nessun commento:

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...