Passa ai contenuti principali

Nicole Kidman L'ultima grande diva

Nicole Kidman, L'ultima grande diva
Lo ammetto, sono una fan di Nicole Kidman, sin dai tempi in cui è apparsa sullo schermo accanto a Tom Cruise nel film Giorni di Tuono di Tony Scott, e nonostante il divorzio da Tom cosa che mi è dispiaciuta parecchio continuo a seguirla con affetto anche perchè ha un talento da vendere, eppure c'è qualcosa in lei che non mi piace...lo sconcertante fanatismo portato dal suo essere diva...ma è una cosa normale per un attrice del suo talento.
LA NICOLE ATTRICE
E' senza dubbio quella che preferisco, si immedesima nel suo personaggio con una precisione e una professionalità che poche hanno e su questo non ci piove forse è l'unica attrice che può benissimo essere paragonata a una Meryl Streep, un altra grande attrice, Nicole ha tutte le carte in regola per essere la nuova Streep. Una cosa che apprezzo in lei è che si è saputa imporre nonostante il matrimonio con Tom Cruise, segno di indipendenza femminile dimostrando un grande talento, un altra cosa è l'oscar vinto per The Hours, che la impose definitivamente nella storia del cinema, e Nicole se lo merita giustamente, poi c'è un altra cosa che apprezzo in lei, anche se le sue scelte almeno per il botteghino non sono del tutto azzeccate, fattostà è che anche in queste pellicole la sua presenza salva il film anche se non è un capolavoro Nicole rende con la sua recitazione la pellicola visibile, e di questo i registi devono tenere conto che oggi non ci sono molti attori come lei...
Dopo Moulin Rouge è esplosa la Kidman Mania, la chiamo mania perchè alcuni seguono la sua carriera facendo da tramite fra carriera e pettegolezzi legati al suo divismo cosa che sinceramente non mi piace affatto perchè credo che L'attrice e dico L'attrice Nicole Kidman con il suo talento non è giusto che venga paragonata ad attricette di quarta categoria che non sanno spiccicare parola.
LA NICOLE DIVA
Ecco è proprio di questo che vorrei parlare, un attore quando è veramente bravo diventa un divo, osannato dai fans di tutto il mondo, la sua vita è messa al centro dell'attenzione, critiche gossip a volontà...ed è proprio questo che non mi piace di Nicole, il suo divismo è proprio quello che l'ha portata a scegliere pellicole di bassa qualità (come l'inguardabile vita da strega, Birth o il fantasy la bussola d'oro tre ruoli in cui non mi è piaciuta affatto), Forse sulla carta erano progetti ambiziosi chi lo sa, ma a me personalmente questi tre film mi hanno fatta storcere il naso, mi piacerebbe rivederla in ruoli come ritratto di signora dove è stata grande, Da Morire di Gus Van Sant...partecipando a un forum mi accorsi come gli utenti parlavano di botox o altro lasciando la sua carriera da parte, per un cinefilo non c'è cosa peggiore di parlare di gossip in un forum di cinema quando si dovrebbe concentrarsi sulle carriere per farsi una cultura.
Comunque nonostante questo il mito di Nicole non vacilla tanto che le ho dedicato una pagina di MySpace per quanto mi piace, in attesa di vedere Australia l'ultimo suo film diretta ancora una volta da Buz Luhrmann vedremo...la cosa di cui sono certa è che Nicole Non tramonterà mai.

Commenti

Post popolari in questo blog

Boomstick Awards 2017

E adesso tocca a me premiare col boomstick, innanzitutto ringrazio il sempre affezionatissimo Pietro Saba World che mi premia sempre, in ogni occasione, compreso questo boomstick awards, e anche il mitico Cassidy del magnifico blog La Bara Volante che anche lui mi ha regalato questo boomstick quest'anno, e sono a quota 5 dal 2014 ad ora.
Ecco le regole del boomstick ;)

1- I premiati sono 7, né uno di più, né uno di meno, non sono previste menzioni d'onore.
2- I post con cui viene presentato il premio non devono contenere giustificazioni di sorta da parte del premiante riservate agli esclusi, a mo di consolazione.
3 - I premi vanno motivati. Non occorre una tesi di laurea. E' sufficiente addurre un pretesto, o più di uno, se ne avete.
4 - E' vietato riscrivere le regole. Dovete limitarvi a copiarle, così come io le ho concepite.
Per chi non rispetta le regole c'è il temuto (ma anche tentatore) bitch please award quindi occhio!


Oooh una volta terminata la presentazi…

Ciclo Horror Stories - Johnny Frank Garret's Last World

Non vi preoccupate, sono sempre qui, e il ciclo horror stories, non è ancora andato in vacanza, l'ultimo appuntamento è per giorno 19, per ora la rubrica va avanti.
Questo Johnny Frank Garrett's Last Word si presenta subito con il chiaro intento di dare allo spettatore un horror con le persecuzioni dello spirito di un condannato a morte...e ci riesce almeno fino a un certo punto.

Cineclassics - Tutti Insieme Appassionatamente

Non vi preoccupate, ci sono ancora oggi, e per l'occasione recensisco uno dei classici che per un motivo e un altro ho recuperato quest'anno: si tratta del bellissimo film Tutti insieme appassionatamente.

I Compari

Ho il piacere di cominciare una speciale rassegna dedicata al regista Robert Altman di cui la settimana scorsa ho iniziato a vedere diversi film, e, per cominciare, questa sarà una settimana tutta dedicata a lui; dalla prossima settimana l'appuntamento sarà ogni weekend.
Come primo film ho scelto di recensire I Compari con Warren Beatty e Julie Christie.

Arma Letale 4

Eh si, dopo tre capitoli strepitosi, eccocci arrivati alla quarta e ultima - finora - puntata della saga Arma Letale.
Quarto episodio che, purtroppo non ha lasciato nulla di particolarmente memorabile, anche se devo dire che pur con tutti i suoi difetti mi è piaciucchiato.
E qui i nostri stanno per diventare rispettivamente Martin papà e Roger nonno, e si portano appresso il fido Leo Getz, - mitico Joe Pesci, che come spalla dei protagonisti fa scappare sempre qualche bella risata - e addirittura il genero di Roger, quasi marito della figlia che sta a sua volta per diventare papà anche lui.