Passa ai contenuti principali

Il Mio 2017

Non voglio fare le solite classifiche che si vedono in giro tra i bloggers, perché risulterei ripetitiva, invece io voglio raccontarvi il mio 2017 sia al cinema che in tv, anche se le serie tv sono arrivate nella seconda metà dell'anno, poco importa.
L'inizio dell'anno non è stato proprio idilliaco, e avevo pochissima voglia di guardare film, finchè non rividi un vecchissimo tv movie degli anni ottanta che vidi quando ero molto piccola con addirittura mia madre che in un certo senso ho sempre rivisto con piacere e interesse Quando una donna...titolo italiano del film, c'è anche la Sara Palmer di Twin Peaks, quindi visioni a rotazione, ma prima ancora cominciai addirittura con un porno...Fantastica Moana...mo ve lo dico, una porcata di dimensioni colossali giocata tutta sulla f..a della ormai defunta Moana Pozzi, pace all'anima sua, siccome i porno non mi sono mai piaciuti, la visione si è accattonata subito per altre visioni decisamente più interessanti.
Fu verso la fine di Gennaio che mi rimboccai nuovamente le maniche e tornai a vedere film, primo film visto è stato The Founder con il mitico per me ovviamente Michael Keaton, per poi vedere diversi film degli anni ottanta, settanta, sessanta, cinquanta quaranta e via di seguito.
Insomma ho fatto una speciale carrellata prima di tornare a scrivere regolarmente dopo una assenza prolungata causa problemi personali verso la fine di Marzo.
Ebbene si, anche io ho avuto il momento no, in chi avevo deciso di gettare la spugna, a volte capita a tutti, ed è capitato anche a me, la voglia di mollare il blog, per fare altro.
Ma, la passione per il cinema è sempre molto forte, e fortunatamente accatonati problemi personali e tutto, sono tornata.
Devo ammettere però che la blogosfera in questi ultimi tempi è molto scarna, io dico sempre chi ti ama ti segua, non importa chi commenta i tuoi post.
Quest'anno ho visto poco più di 360 film, non sono tanti lo devo ammettere, ma sempre esperienze sono state ovviamente.
L'evento magico di quest'anno è stato ovviamente il ritorno di Twin Peaks, vera e propria colonna portante della mia vita di cinefila, e come potete immaginare l'ho seguito per tutta l'estate puntata dopo puntata quasi in diretta scaricato via torrent.

Non vi nascondo che per me è stata la serie dell'anno.
Il lavoro di Lynch è un fiume in piena, e, per chi è abituato a serie scacciapensieri non entrerà proprio  tra le serie di suo  gradimento...ma è un opera di Lynch in tutto e per tutto e come tale va presa, coi suoi pregi molti per la sottoscritta, e difetti - questo in base ai punti di vista.
Per me rappresenta l'apice del suo ritorno e il suo testamento personale ai fan.
Ma Il ritorno di Twin Peaks è molto di più: Lynch ha fatto pace con il suo capolavoro, ovvero il lavoro per cui sarà ricordato nella storia...ci sarà una quarta stagione? Io ne voglio almeno altre dieci, intanto incrocio le dita non si sa mai.
Se l'avete persa correte a vederla o a rivederla, io non vedo l'ora di rituffarmi nell'onirico e  surreale mondo creato da Lynch e Frost.

Tra i  film  che mi sono piaciuti di più c'è sicuramente La La Land, da appassionata di musica quale sono non potevo perdermi il lavoro di Damien  Chazell, e infatti me lo sono guardato prima che tornassi ed  è stata la recensione del mio ritorno sulla blogosfera. Ovviamente ho recuperato anche l'opera prima Whiplash, se non li avete visti vi consiglio di recuperarli, potrebbero entrare tra i vostri cult.

Il Caso dell'anno, almeno dalle mie parti è stato Moonlight, un film difficile, complesso, ma che vi assicuro non lo dimenticherete più dopo la visione...la  trama racconta di uno spacciatore nero e gay e la sua difficile vita in un mondo duro dominato dalla criminalità e dal degrato della corruzione umana. Un film coraggioso che merita senza dubbio un posto speciale nella vostra collezione, non una semplice visione ovviamente.
Ma attenzione, non è un film da popcorn, anche se ha vinto gli academy awards.
E questo è solo l'inizio, domani tornerò col mio viaggio personale negli anni ottanta compiuto in questo magico 2017.


Commenti

  1. 360 film, non sono tanti?? Magari! Io non sono arrivato manco a metà...
    Anche se il mio ideale è nella la famosa frase di Truffaut
    "Tre film al giorno, tre libri alla settimana, dei dischi di grande musica faranno la mia felicità fino alla mia morte."
    Concordo pienamente su La La Land.

    RispondiElimina
  2. Per quanto riguarda il numero di film credo di aver raggiunto anch'io quella cifra, siamo entrambi pazzi :D
    Comunque davvero, Twin Peaks, vista tutta solo quest'anno, è stato qualcosa di assolutamente incredibile ;)

    RispondiElimina
  3. Che dire... anche io inizio anno burrascoso con un The Founder che ha riaperto le danze.
    Sai, poi, che come per te, anche per me Twin Peaks è stato magnifico :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un Percorso quasi identico eh? hahaha xD

      Elimina
  4. Con più di 360 film visti, una classifichina top10ina però potevi anche farla, eh... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e sarebbe stata difficilissima perché ho visto in tutto 366 film, poi volevo fare un resoconto del meglio che è passato sugli schermi di casa Lynch ^_^

      Elimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.