martedì 10 febbraio 2009

Il fascino discreto della borghesia - di Luis Buñuel

Con il fascino discreto della borghesia Bunuel mette in scena quello che si può considerare il suo capolavoro assoluto, vi sono fortissimi richiami al meraviglioso l'angelo sterminatore ma qui vediamo la classe borghese, che è un po' il ritratto parodistico di se stessa.
Se nell'angelo sterminatore il gruppo di borghesi veniva intrappolato in una stanza senza riuscire ad uscire, qui i nostri protagonisti non riescono ad iniziare un pasto, la pellicola resta immersa in un atmosfera onirica e surreale in cui il maestro Bunuel ne fa un ritratto come se si trattasse di una commedia teatrale, in cui tutti recitano un ruolo ormai dettato dalla loro classe d'elite non di esseri umani, sarcastico e pungente come sempre ma qui votato solo a sbeffeggiare la classe borghese che corre da un punto all'altro per potere svolgere i loro riti...
il forte impatto sarcastico è la cosa che colpisce di più, qui Bunuel ridicolizza la borghesia e la disegna come una classe appassita e fuori moda, ormai abituata ad avere tutto quello che vuole senza preoccuparsi del prossimo, c'è la moglie che tradisce il marito, alcuni militari che entrano nella stanza e sparano a tutti, ogni volta è un buon motivo per non fare cominciare la loro cena, e ogni volta i loro gesti si ripetono, attenzione alla scena del pianoforte che ricorda moltissimo quel capolavoro di corto muto un chien andalou;
Se nell'angelo sterminatore c'era un che di inquietudine e si rifletteva, qui invece il grande maestro spagnolo ne fa una commedia intelligente che fa divertire lo spettatore, da grande surrealista quale è disegna anche un aspetto fondamentale che ne fa un capolavoro, ognuno dei suoi personaggi ha uno scheletro nell'armadio e piano piano tutti questi scheletri vengono mostrati a chi guarda il film come per dire che non tutto è come appare luccicante, e per bene, chi si immischia nello spaccio di droga, chi ha l'amante etc...
Questa borghesia così osannata non ha un aspetto glorioso ma ha un fascino discutibile, d'altronde siamo tutti esseri umani, capolavoro.




1 commento:

  1. Mi accingo a gustarmi questo capolavoro. Per caso ho trovato questo blog, credo lo seguirò. A presto

    RispondiElimina

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...