Passa ai contenuti principali

Bagdad Cafè


Questa è la storia dell'arrivo di una donna abbandonata dal marito in un piccolo caffè quasi abbandonato la cui macchina per fare il caffè è sempre guasta e la padrona sembra essere burbera, l'arrivo dell'eccentrica tedesca Jasmine non piace a Brenda, che sembra immischiarsi nella sua vita e nel suo lavoro portando ordine e pulizia, ma ben presto Brenda cambierà idea non appena si accorgerà quanto Jasmine abbia cambiato in bene la sua vita e le abbia dato la cosa più importante per un essere umano l'amicizia, tutte e due infatti sono state abbandonate dal marito, e non appena anche Brenda si accorge di questo inizia a prenderla in considerazione, perchè Jasmine ha conquistato sua figlia e il suo bambino, e il bagdad cafè diventa famoso sia per la presenza di Jasmine che per i numeri di illusionismo che fanno per intrattenere il pubblico, la vita di Brenda e del suo sordido locale non sarà più la stessa, Percy Adlon dirige uno dei film più belli degli anni ottanta che ha come protagonista la tata de la guerra dei roses, si lei e cch pounder, in questo film peraltro sono bravissime, ma c'è una metafora di mezzo in questo film che ho alluso durante la visione, la percezione che la prima apparenza non è mai quella giusta, infatti se prima a Brenda non piaceva per il modo in cui vestiva o si comportava Jasmine, quando si accorge che tutti sono rimasti conquistati da lei ne si rende conto che Jasmine è si un tipo eccentrico ma ha in se il dono di averle dato il calore del quale aveva bisogno, grandiosa la colonna sonora con la magnifica calling you, che è diventata una delle canzoni più famose, il film è anche la straordinaria metafora che l'amicizia non conosce confini nè colori, assolutamente da vedere...

Commenti

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.