Passa ai contenuti principali

Belli e Dannati


Credo che non ci siano parole per descrivere una delle opere più estreme e importanti degli anni novanta come Belli e Dannati di Gus Van Sant, come credo che bastino anche poche parole per descrivere la grandissima interpretazione di River Phoenix protagonista insieme all'amico Keanu Reeves di questo che considero uno dei capolavori di Gus Van Sant, autore che mi piace parecchio ma che ancora non ho messo nella lista dei miei preferiti, e mi sa che con quasi tutti i film che ho di Van Sant ora glielo metto, cmq passiamo al film, Belli e Dannati presenta un gruppo di giovani che vive ai limiti della povertà emarginati, drogati, in cui spiccano due ragazzi Mike Waters - un superbo River Phoenix, vincitore della coppa volpi al festival di Venezia - e Scott favor, che si prostituiscono con gli uomini per poter vivere e sbarcare il lunario, loro si uniscono a una banda di emarginati il cui capo è un certo Bob che è stato colui che ha aiutato scott quando è scappato di casa per sfuggire al controllo del padre, Mike soffre della sindrome di narcolessia e certe volte cade in un sonno profondo proprio perchè ha abusato della droga, lui cerca la madre misteriosamente scomparsa, e si mette in viaggio con Scott, durante il suo peregrinare scopre che la madre ha avuto un altro uomo e che poi è fuggita in italia, in italia con Scott conoscono Carmela che si mette con quest'ultimo e lascia l'amico da solo, in italia gli dicono che la madre è ritornata in america, così torna a casa, ma prima di andare in italia Mike rivela il suo amore all'amico e questi gli dice - nella scena migliore del film vicino al falò che lui sta con gli uomini solo per soldi, al ritorno Mike si accorge che Scott ha ereditato l'ingente patrimonio di famiglia poichè il padre è morto, e con disprezzo rinnega gli amici che aveva un tempo...
Uno dei film in assoluto più disperati di Van Sant, e anche più crudeli, ci basti pensare alla scena in cui Scott rinnega gli amici che aveva un tempo perchè adesso ha cambiato vita ed ora è un uomo ricco, rinnega il suo passato per la sua nuova vita, Van Sant che qui si è ispirato alla prima parte dell'enrico IV di Shakespeare, mostra con quanta facilità si possa cancellare il passato e con quanta perfidia rinnegare ciò che un tempo si era, gli amici, tutto quanto, rinnegare anche Mike che gli è sempre stato amico, Keanu Reeves qui è molto bravo sia nella prima parte, dove è uno dei vagabondi, sia nella seconda quando mostra la sua vera faccia, River Phoenix, dona una interpretazione magistrale, in un ruolo complessissimo che in mano a un attore qualunque sarebbe stata solo una macchietta, invece Phoenix dona personalità al suo Mike Waters e non perde mai di vista la disperazione che lo caratterizza, il continuo cercare e la speranza di staccarsi dalla solitudine. CAPOLAVORO.

Commenti

Post popolari in questo blog

Boomstick Awards 2017

E adesso tocca a me premiare col boomstick, innanzitutto ringrazio il sempre affezionatissimo Pietro Saba World che mi premia sempre, in ogni occasione, compreso questo boomstick awards, e anche il mitico Cassidy del magnifico blog La Bara Volante che anche lui mi ha regalato questo boomstick quest'anno, e sono a quota 5 dal 2014 ad ora.
Ecco le regole del boomstick ;)

1- I premiati sono 7, né uno di più, né uno di meno, non sono previste menzioni d'onore.
2- I post con cui viene presentato il premio non devono contenere giustificazioni di sorta da parte del premiante riservate agli esclusi, a mo di consolazione.
3 - I premi vanno motivati. Non occorre una tesi di laurea. E' sufficiente addurre un pretesto, o più di uno, se ne avete.
4 - E' vietato riscrivere le regole. Dovete limitarvi a copiarle, così come io le ho concepite.
Per chi non rispetta le regole c'è il temuto (ma anche tentatore) bitch please award quindi occhio!


Oooh una volta terminata la presentazi…

Ciclo Horror Stories - Johnny Frank Garret's Last World

Non vi preoccupate, sono sempre qui, e il ciclo horror stories, non è ancora andato in vacanza, l'ultimo appuntamento è per giorno 19, per ora la rubrica va avanti.
Questo Johnny Frank Garrett's Last Word si presenta subito con il chiaro intento di dare allo spettatore un horror con le persecuzioni dello spirito di un condannato a morte...e ci riesce almeno fino a un certo punto.

I Compari

Ho il piacere di cominciare una speciale rassegna dedicata al regista Robert Altman di cui la settimana scorsa ho iniziato a vedere diversi film, e, per cominciare, questa sarà una settimana tutta dedicata a lui; dalla prossima settimana l'appuntamento sarà ogni weekend.
Come primo film ho scelto di recensire I Compari con Warren Beatty e Julie Christie.

Cineclassics - Tutti Insieme Appassionatamente

Non vi preoccupate, ci sono ancora oggi, e per l'occasione recensisco uno dei classici che per un motivo e un altro ho recuperato quest'anno: si tratta del bellissimo film Tutti insieme appassionatamente.

Arma Letale 4

Eh si, dopo tre capitoli strepitosi, eccocci arrivati alla quarta e ultima - finora - puntata della saga Arma Letale.
Quarto episodio che, purtroppo non ha lasciato nulla di particolarmente memorabile, anche se devo dire che pur con tutti i suoi difetti mi è piaciucchiato.
E qui i nostri stanno per diventare rispettivamente Martin papà e Roger nonno, e si portano appresso il fido Leo Getz, - mitico Joe Pesci, che come spalla dei protagonisti fa scappare sempre qualche bella risata - e addirittura il genero di Roger, quasi marito della figlia che sta a sua volta per diventare papà anche lui.