Passa ai contenuti principali

Notte Horror - Tenebre

 

Questo film lo vide al cinema mia madre, con una sua amica vicina di casa negli anni ottanta, io l'ho visto parecchi anni dopo, forse alla tele ma non tutto, poi sullo schermo del mio pc.
Posso soltanto dire che forse il buon Paul Verhoeven per il suo cult movie Basic Instinct si è ispirato alla lontana e molto liberamente a questo film.
Film, che per altro ho apparezzato molto di più del succitato film, che comunque resta un cult, anche se questo è un pelino superiore.
La trama è costruita in maniera intrigante, mentre la regia è molto ispirata, e considerando che Dario Argento negli anni ottanta sfornava degli ottimi film, questo fino a quando gli alieni lo hanno rapito e hanno messo al posto suo un clone che non è capace di fare quello che l'originale ha fatto al posto suo.
La mia ovviamente è una battuta per indicare la discesa di un regista su cui molti hanno puntato, non sono una fan sfegatata di Dario Argento, non come lo sono di altri autori, anche più grandi di lui.
Mi piace fino a un certo punto, però con Tenebre, ha diretto un film dalla trama caleidoscopica, che non rivela nulla se non al finale a sorpresa, frammentizzato da alcuni ricordi lungo tutto il film.
Una costruzione particolarmente efficace che incolla lo spettatore alla poltrona dall'inizio alla fine.
Ecco questo Dario Argento dobbiamo tenercelo stretto, il nuovo Argento meglio dimenticarlo, mentre il vecchio è da incorniciare, questo ve lo assicuro io.
Un ottimo thriller ma è anche un horror capace di scavare nella psiche malata del suo protagonista, ah stavo quasi per spoilerare, ma lo sapete che non lo farò mai, non quando devo recensire un film che mi è piaciuto.
E questo è senza dubbio un cult.





Commenti

  1. Con Argento si va sempre sul sicuro. Questo, poi, è un cult assoluto... un'ottima scelta per la Notte Horror

    RispondiElimina
    Risposte
    1. negli anni ottanta Dario Argento ancora spaccava

      Elimina
  2. Potrebbe anche essere? Il buon vecchio Polvèron è un grande appassionato del cinema italiano, quindi sono sicuro che abbia visto anche questo classico di Argento ;-) Cheers

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si Cassy, l'ispirazione è venuta da questo film xD

      Elimina
  3. L'ho visto talmente tanti anni fa che non ne ricordo un fotogramma. Ho sempre preferito Suspiria e Profondo Rosso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Be' anche io, questi film sono il must assoluto xD

      Elimina
  4. Di Argento mi manca, lui che difficilmente fa cilecca, diciamo che questo film visione certamente merita ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. fino alla fine degli anni ottanta non ha sbagliato film, poi ha diretto film non all'altezza dei precedenti, non sono una fan sfegatata di Argento, ma mi piace fino a un certo punto

      Elimina
  5. Capolavorone con un solo punto debole: l'essere arrivato dopo un capolavoro più grande

    RispondiElimina
  6. Con poche parole mi hai messo una gran voglia di vederlo! Io, come te, amo Profondo Rosso mentre disprezzo profondamente altri film di Argento venuti dopo, ma se questo appartiene al "periodo buono" allora va recuperato, grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, non ti deluderà, fino alla fine degli anni ottanta vai sul sicuro ;)

      Elimina
  7. Non potei vedere Tenebre nel 1982 perchè non ancora quattordicenne, questo infatti fu il divieto imposto per il film in questione nella mia zona. Lo vidi però pochi anni dopo e mi è piacque moltissimo. Anthony Franciosa è perfetto nella parte dello scrittore, ma un pò tutto il cast è al top e Argento ripropone il giallo-thriller al meglio. Verhoeven nel 1992 si è ispirato eccome, per quanto riguarda la storia del romanzo è sostanzialmente la solita storia.

    RispondiElimina
  8. Nella mia zona nell' 82' c'erano poster enormi del film ovunque, in stile "eighties". Lo vidi però pochi anni dopo, al Cinema d'estate 84' causa divieto ai quattordicenni e mi piacque parecchio. Anche per me è un cult come lo sono Profondo Rosso del 1975 oppure Phenomena del 1985... Anthony Franciosa è perfetto nella parte dello scrittore statunitense, tutto il cast è al top e Dario Argento ripropone il "giallo-thriller" dopo gli horror Suspiria (1977) ed Inferno (1980). Verhoeven nel 1992 si è ispirato sicuramente, per quanto riguarda la storia del "romanzo-autore" è sostanzialmente identica. Concordo anche sul fatto "fino alla fine degli anni ottanta vai sul sicuro", infatti all'infuori di Trauma (1993) e Non ho sonno (2001) anche per me che sono un "vecchio fan" del regista, la storia finisce in quegli anni.

    RispondiElimina
  9. Questo mi manca, ma l'eleganza e la tecnica di Argento non si discute :)

    RispondiElimina

Posta un commento

Moderazione rimessa, NO SPAM

Post popolari in questo blog

#LaPromessa2021 - I Cugini

  Mi sono sempre chiesta com'erano i primissimi film di Claude Chabrol  regista che apprezzo molto, conosciuto con il film L'Inferno  di cui ho visto parecchi film, con la scusa della promessa per il 2021, ho deciso di mettere in cartellone uno dei suoi primi film: I Cugini .

#LaPromessa2021 - Lili Marleen

  Questo mese saranno tre i film recensiti per la promessa, anche perché non ho fatto tempo a recensire il secondo di aprile, lo faccio adesso, e spero di recensire in breve tempo anche i film di maggio. Adesso tocca a un film di Rainer Werner Fassbinder  da me amatissimo per tanti motivi e chi bazzica questi lidi sa che ho dato parecchio spazio al suo cinema, quest'anno l'ho fatto partecipare alla promessa, selezionando Lili Marleen  mi sarà piaciuto?

Presto alla fabbrica una sorpresa...

  Venghino signori venghino, se ve piace Lino Banfi, se vi siete trastullati con Edwige Fenech, e avete riso co Pierino o simili, non perdetevi la nuova rubrica dove se parla de sto cinema, no, non sono recensioni, ma ho avuto l'idea sopraffina de parlà del cinema de ggenere, o trash all'italiana, perché anche il trash vole il suo spazio perché è de culto eh? La rubrica se chiamerà   STRACULT  perchè il cult lo lasciamo agli estereofili, nella rubrica si parlerà di diversi film, solo parole e fatti soprattutto che parlano di un certo cinema che andava forte negli anni settanta ottanta o giù di lì. Ci saranno risate e ricordi a non finire, e per chi vuole partecipare mi contatti su facebook o via email o anche sotto questo post CIAOOOOO!!!