Passa ai contenuti principali

Horror Stories Summer Edition - Il Sacro Male


 Il male è subdolo, e si può nascondere dietro le apparenze di un miracolo.
Tutto comincia con una bambolina rotta per sbaglio da un giornalista, nel cui collo c'è la scritta 31 febbraio.
Una persona normale ci penserebbe due volte prima di prendere quella bambolina, ma non il giornalista, la sera stessa miracolosamente una ragazza sordomuta ritrova la parola e si grida al miracolo perché riesce a sentire...ma c'è qualcosa sotto.
Il Sacro Male è uno degli ultimi horror che ho visto prima di fare l'editing del terzo romanzo della mia serie Romance, e devo dire che è stato girato abbastanza bene.
Non l'ho trovata una pellicola banale o girata male, no, l'ho trovato abbastanza interessante, anche perché tratteggia un lato del male poco toccato dal genere horror, e ci sta tutto.
Spesso pellicole del genere sono di stampo satanico, ne ho visti tanti di film del genere, anche fatti male, ma credetemi questo film è girato con dovizia di particolari.
La suspance è garantita, l'inchiodo alla poltrona anche, sta di fatto però, che dietro a quei miracoli si nasconde uno spirito cattivo, e sta al giornalista capire di cosa si tratta, e soprattutto convincere la ragazza che non sta servendo il bene, ma il male travestito da bene.
Intrigante no?
Io l'ho trovato davvero coinvolgente, perché spesso quando ci sono i miracoli (a cui non credo affatto), non si sa mai cosa c'è dietro di loro.
La cosa sconvolgente è il finale, quando il prete vuole celebrare la messa e il giornalista cerca di convincere che è meglio evitare perché quello spirito cattivo potrebbe uccidere tutti.
Solo la ragazza che ha preso la parola gli crede e salva tutti quanti.
Un film che mi è piaciuto molto, che si differenzia dal classico filone horror satanico, e ci sta bene, ogni tanto vedere anche qualcosa di diverso.



Commenti

Post popolari in questo blog

#LaPromessa2021 - I Cugini

  Mi sono sempre chiesta com'erano i primissimi film di Claude Chabrol  regista che apprezzo molto, conosciuto con il film L'Inferno  di cui ho visto parecchi film, con la scusa della promessa per il 2021, ho deciso di mettere in cartellone uno dei suoi primi film: I Cugini .

#LaPromessa2021 - Lili Marleen

  Questo mese saranno tre i film recensiti per la promessa, anche perché non ho fatto tempo a recensire il secondo di aprile, lo faccio adesso, e spero di recensire in breve tempo anche i film di maggio. Adesso tocca a un film di Rainer Werner Fassbinder  da me amatissimo per tanti motivi e chi bazzica questi lidi sa che ho dato parecchio spazio al suo cinema, quest'anno l'ho fatto partecipare alla promessa, selezionando Lili Marleen  mi sarà piaciuto?

Presto alla fabbrica una sorpresa...

  Venghino signori venghino, se ve piace Lino Banfi, se vi siete trastullati con Edwige Fenech, e avete riso co Pierino o simili, non perdetevi la nuova rubrica dove se parla de sto cinema, no, non sono recensioni, ma ho avuto l'idea sopraffina de parlà del cinema de ggenere, o trash all'italiana, perché anche il trash vole il suo spazio perché è de culto eh? La rubrica se chiamerà   STRACULT  perchè il cult lo lasciamo agli estereofili, nella rubrica si parlerà di diversi film, solo parole e fatti soprattutto che parlano di un certo cinema che andava forte negli anni settanta ottanta o giù di lì. Ci saranno risate e ricordi a non finire, e per chi vuole partecipare mi contatti su facebook o via email o anche sotto questo post CIAOOOOO!!!