Passa ai contenuti principali

Rosemary's baby

Se ci possono essere semplici parole per descrivere Rosemary's baby sarebbero un horror che rasenta la perfezione, niente è lasciato al caso, un condominio pieno di vecchietti amorevoli, a cui ti affideresti ad occhi chiusi, avvolte questi vecchietti sono persino invadenti per compiacerti, per darti una mano, gentilissimi e amorevoli, ma sembra troppo perfetto per essere vero, il marito di Rosemary, Guy, è un attore che dopo l'incidente di colui che ha ottenuto il ruolo da protagonista in un film ottiene la parte, dopo che l'attore che è stato scelto al suo posto diventa cieco, eventi sinistri sembrano circondare la coppia sotto il loro naso, ma non si accorge di nulla, finchè una sera dopo che la donna ha mangiato una mousse dallo strano sapore cade in una sorta di trance dove vede i suoi vicini, prima in una barca per intraprendere un viaggio, poi quelle stesse persone la coricano in un letto dove un mostro la possiede, ma cosa è successo? Chi è quel mostro? Dopo un po' di tempo la vita per Rosemary's cambia notevolmente i capelli si accorciano, indossa la collana, insomma diventa un tuttuno con il piccolo mondo di quel condominio, ma solo in apparenza, ben presto si accorge di essere incinta, e tutti quanti i condomini, compresi i simpatici vecchietti che sono loro vicini di casa, si prendono cura di lei, e le fanno bere uno strano miscuglio, ma il suo corpo inizia ad avere strani cambiamenti, ha delle strane occhiaie, è dimagrita, e ha dei dolori addominali piuttosto strani, la donna vuole andare da un medico, ma tutti glielo sconsigliano, consigliandole solo di bere quella specie di pozione se si può chiamare così...la realtà che scoprirà piano piano, sarà agghiacciante, i vecchietti amorevoli in realtà nascondono qualcosa di malefico, di oscuro, e sarà come entrare in un vortice da cui uscire sarà impossibile...
Roman Polanski dirige il suo capolavoro assoluto secondo il mio parere, un film che non ha nessuna scena impressionante, ma che trasmette angoscia e tensione da far venire la pelle d'oca sin dalle prime inquadrature, la paura come si può trasmettere allo spettatore in un film senza nessuna scena impressionante? Semplice con la psicologia, con i vestiti color confetto, con l'aspetto rassicurante, dei vecchietti amorevoli a cui daresti fiducia senza pensarci due volte, è così che il male agisce? Si agisce esattamente così, il finale incredibile non lascia respiro allo spettatore, Polanski da grande regista qual'è usa la telecamera per sottolineare il tutto, l'angoscia della protagonista, quel mondo tanto perfetto ma che perfetto non è e che cela chi è il padre del bambino che Rosemary aspetta? Satana ovviamente, il marito alla fine le dice che ha fatto un patto col diavolo per ottenere fama e successo, in cambio ha dato un figlio per ripagare di cio' che ha ottenuto unendosi ad una specie di congrega satanica. DA COLLEZZIONARE ASSOLUTAMENTE!!!


Commenti

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.