giovedì 14 maggio 2009

Brivido nella notte

Un brillante esordio alla regia di Clint Eastwood, che qui nella sua opera prima dirige un giallo a tinte forti che è stato scopiazzato negli anni ottanta con attrazione fatale.
In scena un deejay, la cui vita viene sconvolta da un ammiratrice schizoide con cui passa la notte ma non ne vuole sapere di essere messa da parte, Eastwood sceglie la strada dell'inquietudine per raccontare la sua storia che inizia con l'ebbrezza di un avventura passinale per poi trasformarsi in un incubo di cui solo in apparenza non si può uscire.
Vedendo questo film ieri sera mi accorsi come sia stato curato nei minimi particolari, la colonna sonora è meravigliosa, tra cui spicca the first time ever i saw your face di Roberta Flack che fa da sottofondo alla scena più bella e romantica del film,quella d'amore, brivido e suspance sono garantiti, si vede che ha imparato molto dagli autori con i quali a lavorato, si vede già il clint touch come lo chiamo io, che sarà il marchio di fabbrica dei suoi capolavori quali i ponti di madison county, Mystic River, Gli spietati ma soprattutto Potere assoluto, anche se si nota un certo manierismo sottile ma di certo non infastidisce anzi incolla allo schermo lo spettatore si respira moltissimo l'atmosfera hitchcockiana del film, di certo ne sono rimasta entusiasta, è un ottimo film dopotutto.
Anche Clint è bravissimo in questo ruolo, da notare il regista Don Siegel grande amico di Clint nel ruolo del barista


Nessun commento:

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...