Passa ai contenuti principali

Festen Dogme 1 - Festa in famiglia

Festen è uno dei film che è stato girato secondo le regole del movimento di Lars Von Trier Dogma 95, racconta di una ricca famiglia borghese, che si riunisce per festeggiare i 60 anni del patriarca, vengono figli, amici, partecipano persino camerieri, tutto in apparenza sembra far vedere una grande famiglia felice, allegria, in realtà è solo un paralume, che nasconde scheletri nell'armadio piuttosto pesanti da digerire...
La bomba esplode nel momento che Christian rivela ai commensali riuniti di essere stato violentato dal padre quando era piccolo, insieme alla sua sorella gemella morta suicida...
Christian che non è mai riuscito a superare il trauma della morte della sua gemella all'inizio davanti a tutti nessuno gli crede, gli dicono che è ubriaco, lui stesso dice scusa al padre perchè non sta piuttosto bene, però in sala cala il silenzio, persino sua sorella, (che più avanti scopriremo ha una relazione con un uomo di colore) assicura gli invitati che quello che ha detto Christian sono solo bugie...bugie che in realtà vengono celate dagli invitati com scuse per insabbiare scheletri nell'armadio che stanno per venire alla luce piano piano, e la verità verrà alla luce, perchè il passato non può rimanere celato a lungo, come il dolore di chi ha subito per anni abusi e che finalmente in quella sera che è come una resa dei conti tra lui e il padre verranno alla luce, Christian ovviamente dice la verità, e viene malmenato, cacciato, ma soprattutto maltrattato anche dal suo stesso fratello, soprattutto quando nel suo secondo discorso accusa il padre di essere il colpevole del suicidio della sorella...
Un film che è come un pugno nello stomaco, dove un padre viene "processato" per i suoi errori, solo il padre? Tutti quanti sono colpevoli, sono colpevoli, perchè sono stati cechi di fronte a una mostruosità come l'incesto, persino la madre sembra essere ceca di fronte a quelle rivelazioni, tutta presa dal mantenimento della cosiddetta "facciata" che piano piano si sgretolerà come un vaso di cristallo, il tutto filmato con la telecamera a spalla da Thomas Vinterberg, che è girato come se fosse un film amatoriale di famiglia, i vecchi fantasmi girano ancora per il palazzo, e troveranno pace quando finalmente tutti si renderanno conto che dietro a una famiglia "rispettabile" si sono celati per anni orrori e mostruosità inaudite, nella scena migliore del film Christian rivede sua sorella e quasi lo ringrazia per aver messo alla luce quel segreto che ha segnato per sempre la sua vita.

Commenti

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.