Passa ai contenuti principali

Parnassus - L'uomo che voleva ingannare il diavolo


Grandioso, surreale, fantastico, l'ultima interpretazione di Heath Ledger non poteva che essere diretta da quel genio che è Terry Gilliam, a fargli da contraltare tre attori altrettanto bravi primo fra tutti Johnny Depp, non perdetevi il pezzo con lui protagonista che è il migliore del film, Jude Law e per ultimo Colin Farrel, Ledger in questo film mi è piaciuto ancora di più di quando ha fatto The Dark Knight, a pensarci bene un oscar omaggio a Ledger sarebbe stato fantastico dopo l'uscita di questo film, almeno tirava il sipario con un personaggio tanto interessante, quanto sorprendente, Heath che è il perno trainante di questo film, non a caso Gilliam lo ha scelto proprio perchè lui è perfetto per questo ruolo, senza nulla togliere a Law Depp e Farrell, anche se al posto di Gilliam al posto di Farrell avrei messo un altro attore, ma va bene così infondo è cinema no, dunque passiamo alla recensione vera e propria, ovviamente con tanto di trama; ho passato 110 minuti e passa di divertimento ininterrotto, un uomo Parnassus, interpretato da uno straordinario Christopher Plummer (finalmente in un ruolo fantastico, ho sempre visto questo attore in ruoli drammatici) ha fatto un patto con il diavolo per conquistare la donna di cui è innamorato, ma ogni patto presenta un prezzo, e il prezzo è ovviamente che al compimento dei sedici anni della figlia lui avrebbe dovuto dare la sua anima al diavolo, Il dottor Parnassus viaggia e presenta uno spettacolo in cui le persone entrano in uno specchio magico, dove entrano in altri mondi, mondi ovviamente creati dallo stesso diavolo che ha chiesto a Parnassus 5 anime in cambio di quella di valentina e della sue libertà, così ecco che lo spettacolo itinerante continua con grande successo visto che Tony dentro lo specchio cambia aspetto e identità giusto per poter sedurre le anime da donare al diavolo, tutto sembra procedere bene, fino al momento della verità, ormai disperato prima di affrontare questa prova Parnassus rivela alla figlia il suo patto segreto con il diavolo, ma poi andrà avanti facendo di tutto per non dare al diavolo l'anima della figlia...ma non tutto va come ha previsto lui...
Gilliam si muove in uno scenario surreale, fantastico, non perdendo mai di vista il ruolo centrale della storia e dei protagonisti, la sua regia è visionaria e allegorica, mentre le musiche e la fotografia sono ipnotiche, il film è esattamente come me lo aspettavo, una grandiosa opera fantastica, Ledger non poteva uscire di scena in altro modo, un grandissimo omaggio (dato anche dai titoli di coda) per l'addio a questo giovane attore prematuramente scomparso, Terry Gilliam è stato sorprendende oltre che grandioso.
DA NON PERDERE ASSOLUTAMENTE.

Commenti

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.