Passa ai contenuti principali

Bates Motel

No, non è un prequel di Psycho, ma è liberamente tratta dal romanzo omonimo di Robert Bloch i cui personaggi sono come di ispirazione.
L'ambientazione contemporanea ne è un indizio preciso, cioè il film e il telefilm sono due cose distinte e separate, e per questo vanno prese per quello che sono.
Mi è piaciuta? Si e no, nel senso che non è affatto male, ma l'attaccamento morboso della madre verso Norman l'ho trovato un po' fastidioso per quanto il telefilm sia incentrato su questo "strano rapporto" tra madre e figlio, forse è talmente fatto bene da rasentare il fastidio, ma va da se, il personaggio si identificherà con la madre tanto da creare una personalità alternativa, questo succedeva nel film, nella serie ci siamo quasi.
Questo rapporto soffocante con la madre, rende il personaggio di Norman forse un po' bamboccio, ma ci sta.
Mi è piaciuto perchè, gli autori hanno saputo incentrare il rapporto tra madre e figlio, quasi come se lei fosse la sua donna, non sua madre, vedi le scene di gelosia della signora Bates nei confronti del figlio, specialmente quando fa l'amore con la sua compagna di scuola, poi perchè sin da subito la madre copre i suoi delitti, questo senso di protezione è descritto molto bene.
Non mi è piaciuto perchè Ho trovato il tutto piuttosto naif, peccato che non hanno spiegato bene il rapporto tra Norma e il cliente della stanza numero 9, quella era la ciliegina sulla torta, io l'avrei sviluppata diversamente.
Per il resto l'ho trovata davvero niente male come serie tv, peccato che il rapporto Norma Norman avviluppi il tutto, persino il rapporto con l'altro figlio Dylan, quasi odiato dalla madre, perchè?
Se volete vedere un telefilm ispirato a un capolavoro senza per altro paragonarli e divertirvi allora è il telefilm giusto per voi altrimenti cercatene un altro sicuramente migliore.
Per il resto non mi è dispiaciuto per niente.
Voto: 6 e 1/2



Commenti

  1. Sono alla quarta - posterò il mio commento proprio stamattina - e ti assicuro che dalla terza in poi fa passi da gigante. Resisti. ;)

    RispondiElimina

Posta un commento

Moderazione rimessa, NO SPAM

Post popolari in questo blog

#LaPromessa2021 - I Cugini

  Mi sono sempre chiesta com'erano i primissimi film di Claude Chabrol  regista che apprezzo molto, conosciuto con il film L'Inferno  di cui ho visto parecchi film, con la scusa della promessa per il 2021, ho deciso di mettere in cartellone uno dei suoi primi film: I Cugini .

#LaPromessa2021 - Lili Marleen

  Questo mese saranno tre i film recensiti per la promessa, anche perché non ho fatto tempo a recensire il secondo di aprile, lo faccio adesso, e spero di recensire in breve tempo anche i film di maggio. Adesso tocca a un film di Rainer Werner Fassbinder  da me amatissimo per tanti motivi e chi bazzica questi lidi sa che ho dato parecchio spazio al suo cinema, quest'anno l'ho fatto partecipare alla promessa, selezionando Lili Marleen  mi sarà piaciuto?

Presto alla fabbrica una sorpresa...

  Venghino signori venghino, se ve piace Lino Banfi, se vi siete trastullati con Edwige Fenech, e avete riso co Pierino o simili, non perdetevi la nuova rubrica dove se parla de sto cinema, no, non sono recensioni, ma ho avuto l'idea sopraffina de parlà del cinema de ggenere, o trash all'italiana, perché anche il trash vole il suo spazio perché è de culto eh? La rubrica se chiamerà   STRACULT  perchè il cult lo lasciamo agli estereofili, nella rubrica si parlerà di diversi film, solo parole e fatti soprattutto che parlano di un certo cinema che andava forte negli anni settanta ottanta o giù di lì. Ci saranno risate e ricordi a non finire, e per chi vuole partecipare mi contatti su facebook o via email o anche sotto questo post CIAOOOOO!!!