Passa ai contenuti principali

Il Trono di Spade Stagione 2

Come dice la frase nella locandina WAR IS COMING.
Ed è proprio quello che succede nella seconda stagione di questa sorprendente serie tv.
Le famiglie dei sette regni si preparano a combattere la guerra per conquistare il trono di spade, dove siede il giovane re Jeoffrey, a lui non tocca stare lì perchè è figlio di due fratelli, e la regina sua madre, fa di tutto perchè suo figlio non perda il suo trono...persino uccidere bambini come sacrificio ai suoi dei.
Nel frattempo la famiglia Stark è suddivisa nel regno, questo fa si che un altro conquisti grande inverno e si prenda il posto.
Si tratta del figlio adottivo di Ned Stark, che già mette in chiaro quale sarà la sua politica, mentre Calisi, deve ritrovare i suoi draghi per tornare a casa.
In questa seconda stagione succede di tutto, c'è chi pensa ai suoi interessi, come re Jeoffrey, che dimostra di non saper regnare come un valoroso re, c'è chi pensa al bene di tutti, ma ognuno ha uno scheletro nell'armadio che rischia di venire fuori.
L'unica davvero che ha a cuore il destino del regno è Kathleen Stark, che nonostante la perdita del marito - ucciso da re Jeoffrey ricordate - aiuta suo figlio robb che sta combattendo per conquistare il trono di spade, tutti combattono la guerra, ma tutti combattono anche una guerra personale, privata, che li allontana dagli affetti dagli amori...
Insomma una stagione coinvolgente e appassionante che rinnova il mio interesse per questo serial, prossimamente vedrò la terza stagione e sicuramente ci saranno delle novità pazzesche.
Tutti devono fare i conti con le forze del male, che sembrano attirare sempre di più la regina, che ricordiamo ha messo lei Jeoffrey sul trono scatenando la guerra, contro il volere del re precedente, che ammise l'immaturità di Jeoffrey a ricoprire tale ruolo.
Che dire...imperdibile.
Voto: 7


Commenti

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.