Passa ai contenuti principali

I Care a Lot

 

Mi è bastato guardare l'inizio per sapere che questo film mi sarebbe piaciuto un casino...non ci credete? Provate a guardarlo, la protagonista è lei Marla Grayson che ha scelto di essere tutrice legale di ingenui vecchietti perché?
Per togliergli tutto e incassare il bottino, voi penserete ma è legale? Perfettamente legale, Marla è un avvocato che si occupa di essere tutore legale di vecchietti sull'orlo della demenza senile per acciuffare i loro averi...fino a quando non si imbatte su una vecchietta dal bottino fin troppo alto per lei.
E c'è un problema: la vecchietta porta un nome falso ed è legata alla mafia russa, nella cui cassetta di sicurezza Marla ha trovato dei diamanti preziosissimi...e ha un figlio che intende farla uscire di lì.
I Care a Lot è un film cattivissimo con una protagonista bastarda, che "protegge" vecchietti presentando una richiesta perfettamente legale di essere la loro tutrice legale, per mettere le mani sui loro averi.
Mi è bastato leggere il post su facebook del cannibale per convincermi a guardarlo, e ho fatto benissimo.
Caxxo che film.
Un film che racconta di una donna che si costruisce il suo personale sogno americano, che consiste nel rendere ingenui vecchietti incapaci di intendere e volere per fare da tutrice e sgraffignare tutti i loro averi.
Un avvocatessa che è anche una truffatrice, le sue azioni sono perfettamente legali, complice anche una dottoressa, finché non si imbatte nella vecchietta sbagliata, allora saranno fulmini e saette, perché il figlio le darà filo da torcere.
Sarà una battaglia senza esclusione di colpi, con la vecchietta rinchiusa in una casa di riposo che le dice di liberarla, il figlio che le sguinzaglia addosso i suoi scagnozzi, e un avvocato che all'inizio non farà ottenere al figlio quello che vuole.
Un film bastardo dicevo, ma capace di coinvolgere lo spettatore con una protagonista altrettanto bastarda, interpretata da una promettente attrice - per favore date un oscar a Rosamunde Pike - e che difficilmente si dimentica.
Questi sono i film che mi piacciono, bastardi, astuti e coinvolgenti, ogni tanto ci vuole cari amici.
Il mio consiglio è di guardarlo, sono sicura che conquisterà anche voi così come è successo a me.
Buona visione.



Commenti

  1. Protagonista negativa e bastarda e si finisce a parteggiare per lei..film geniale!

    RispondiElimina
  2. Lei è veramente fantastica. Il film in certi punti pecca di un femminismo spicciolo trattato in maniera sbagliata, secondo il mio punto di vista, quando bastava semplicemente soffermarsi sul fatto che lei è bastarda perché è bastarda e non che deve lottare per emergere in quanto donna in un mondo dominato dai maschi ecc...

    RispondiElimina
  3. Hai fatto davvero bene a seguire il consiglio di quel cannibale, che non so proprio chi sia. :)

    RispondiElimina

Posta un commento

Moderazione rimessa, NO SPAM

Post popolari in questo blog

#LaPromessa2021 - I Cugini

  Mi sono sempre chiesta com'erano i primissimi film di Claude Chabrol  regista che apprezzo molto, conosciuto con il film L'Inferno  di cui ho visto parecchi film, con la scusa della promessa per il 2021, ho deciso di mettere in cartellone uno dei suoi primi film: I Cugini .

#LaPromessa2021 - Lili Marleen

  Questo mese saranno tre i film recensiti per la promessa, anche perché non ho fatto tempo a recensire il secondo di aprile, lo faccio adesso, e spero di recensire in breve tempo anche i film di maggio. Adesso tocca a un film di Rainer Werner Fassbinder  da me amatissimo per tanti motivi e chi bazzica questi lidi sa che ho dato parecchio spazio al suo cinema, quest'anno l'ho fatto partecipare alla promessa, selezionando Lili Marleen  mi sarà piaciuto?

Presto alla fabbrica una sorpresa...

  Venghino signori venghino, se ve piace Lino Banfi, se vi siete trastullati con Edwige Fenech, e avete riso co Pierino o simili, non perdetevi la nuova rubrica dove se parla de sto cinema, no, non sono recensioni, ma ho avuto l'idea sopraffina de parlà del cinema de ggenere, o trash all'italiana, perché anche il trash vole il suo spazio perché è de culto eh? La rubrica se chiamerà   STRACULT  perchè il cult lo lasciamo agli estereofili, nella rubrica si parlerà di diversi film, solo parole e fatti soprattutto che parlano di un certo cinema che andava forte negli anni settanta ottanta o giù di lì. Ci saranno risate e ricordi a non finire, e per chi vuole partecipare mi contatti su facebook o via email o anche sotto questo post CIAOOOOO!!!