Passa ai contenuti principali

In Diretta, alla fabrica dei sogni....

Quest'anno in diretta, vi renderò partecipi delle mie scoperte e recensioni, giorno per giorno sarete con me protagonisti di quella che io chiamo affettuosamente la mia Cinematèqué privata, restate con noi, e condividete, passioni, sogni e visioni sul - in questo caso - piccolo schermo privato di casa mia, perchè grazie a un piccolo schermo che è iniziato tutto, anche se la sala cinematografica è tutta un altra cosa...ah come sono cambiati i tempi, oggi con dvd, blue ray, l'home video è tutta un altra cosa, il cinema diventa quasi plastico, non ci sono emozioni, niente, come era bello rinchiudersi dentro il buio della sala cinematografica e gustarsi il proprio film in santa pace, nel silenzio assoluto, ti immergevi totalmente nel film, non c'erano telefoni che squillavano, non c'erano grida, non c'era casino nulla! Solo te e il film...

 sono in molti che dovrebbero scoprire il valore culturale di una sala cinematografica, e riaprirle, mostrare al pubblico le emozioni che regala una sala cinematografica, nella mia vita nonostante la mia passione per il cinema sono andata pochissimo a gustarmi un film al cinema, ed è un vero peccato, ora se riesco ad ottenere una mia indipendenza il buio della sala me lo vengo a godere, anche se dovessi pagare due o tre biglietti, non mi interessa, perchè per un cinefilo non c'è cosa migliore che assistere a una visione diretta nella sala cinematografica, i veri cinefili vanno al cinema, ma non in quello dei paesini, ma in quello delle grandi città, dove puoi trovare gente disposta a condividere una passione, ma si è cinefili anche nell'animo, proprio come lo sono io, che non smetterei mai di guardare film, a costo di dovermi chiudere a chiave al buio per ricostruire quella emozione unica, sapete che faccio? Mi compro un video proiettore, un lenzuolo bianco, lo metto nella mia stanza, ci metto il lettore dvd e mi godo il film che voglio, anche se sono sola, non mi interessa, quella emozione è unica, se ce la faccio posto le foto e le pubblico alla fabrica hehehe, tanto per mostrarvi che la mia passione è vera e non fasulla...Il caro vecchio cinema rischia di morire? Lo faccio rivivere io personalmente nella solitudine della mia stanza...ovviamente non toglie nulla una bella visione al cinema di un film che merita veramente...In barba alla pirateria, in barba di tutto, anche di internet...che sta togliendo veramente l'anima al cinema...oggi è tutto diverso, un film diventa interattivo, non è più una storia, con dei personaggi che quasi sono in carne e ossa, ma un supporto, che puoi usare e riusare tutte le volte che vuoi, per chi è cinefilo è quasi un piacere, anche con le vecchie vhs dove si poteva anche registrare dalla televisione e farti la tua collezzione personale...è vero c'è più libertà ma manca l'emozione...
riuscirò a rigodermela? Ma siiii daiiii ^^

Commenti

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.