Passa ai contenuti principali

Minority Report

Che succede quando Spielberg incontra Philip k Dick?
Un incontro che definirei di puro intrattenimento coniato da una storia che avvince dall'inizio alla fine, un incontro magico che ha dato vita a un grande film: Minority Report.
Qui il protagonista è Tom Cruise che lavora per la prima volta con Spielberg, e interpreta il ruolo di un agente precrimine, che grazie ai precog, persone che potremmo definire veggenti, hanno il modo di prevedere i futuri crimini e di evitarli.
Tutto sembra andare per il verso giusto, la precrimine ha quasi annullato gli omicidi ed è un dipartimento perfetto...ma è davvero così?
A cominciare a mettere la pulce nell'orecchio di questa organizzazione è una visione di una precog, la donna la più dotata, e prima ancora un agente dell'fbi che vuole vederci chiaro, e che crede che la precrimine non sia così infallibile, sicuramente ha delle pecche.
Quando Agatha, fa vedere a John - Cruise - l'eco di un omicidio lui ne parla con il suo capo, ma inspiegabilmente dopo qualche giorno vede la previsione di un omicidio che deve commettere lui...ma cosa si nasconde in questo? John non conosce affatto l'uomo che deve uccidere, e non conosce neanche il motivo, allora si mette in fuga per scoprire e soprattutto per costruire i fatti e trovare una soluzione, ma come fare per arrivare al nocciolo della questione? Per farlo prima di cambia gli occhi per non essere riconosciuto dalle spie, poi rapisce Agatha grazie al suggerimento di chi ha fatto nascere la precrimine, da lì comincia a sbrogliare la complicata matassa che lo porta direttamente al colpevole...chi? Dovete vedere il film per saperlo, vi do solo un suggerimento, è una persona molto vicina a John, ma lui sarà abbastanza intelligente da smascherarlo.
Un film coinvolgente ed entusiasmante, Minority Report è uno di quei film in cui quando li guardi ti accorgi quanto sono sorprendenti, la regia di Spielberg sa come prendere un racconto di PK Dick, conosce bene l'argomento e lo personalizza con un sapiente lavoro di  immedesimazione, che riesce a creare raccontando la storia, che è un breve racconto di Dick, senza edulcolorazioni e facili smancerie, prendendolo esclusivamente per come è.
L'empatia con i personaggi raggiunge livelli altissimi con una costruzione particolarmente curata della psicologia dei personaggi, in modo da inserire lo spettatore quasi come fosse dentro un film.
DA NON PERDERE ASSOLUTAMENTE.







Commenti

  1. L'avevo visto al cinema quando era uscito e se non sbaglio mi era piaciuto... purtroppo ne conservo un ricordo assai nebuloso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. riguardatelo :) speriamo che ti ripiaccia come quando l'hai visto al cinema XD

      Elimina
  2. Anche a me era piaciuto parecchio e la trasposizione non aveva nulla da invidiare al racconto di Dick. Uno degli Spielberg che mi piacciono.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si è senza dubbio uno dei suoi film più belli :)

      Elimina
  3. Visto e rivisto..molto piacevole.

    RispondiElimina
  4. L'ultimo vero capolavoro di Steven Spielberg, molto meno 'commerciale' di quanto uno s'immagina. E con un profondo significato politico. Bellissimo.

    RispondiElimina
  5. Stravolto totalmente il racconto originario, ma davvero un film coinvolgente, poetico e adrenalinico. Io lo adoro!

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.