mercoledì 27 febbraio 2013

Indiana Jones e i predatori dell'arca perduta

Comincia la trilogia dedicata a Indy, ecco a voi il primo capitolo, questa settimana è il turno di I predatori dell'arca perduta, primo titolo dei tre film che insieme a Guerre Stellari è entrato nel mito e nella storia delle più importanti pellicole di tutti i tempi.
Per chi ama il cinema d'avventura è impossibile non prendere la trilogia di Indiana Jones, che con la sua frusta ha seminato terrore contro i cattivi che cercano reperti archeologici solo per diventare ricchi, senza capire il significato reale dell'oggetto, e la simbologia nascosta.
In questo episodio Indy dovrà trovare l'arca dell'alleanza, e per farsi aiutare cerca una sua vecchia fiamma che ha un conto in sospeso con lui - l'attrice Karen Allen famosissima negli anni ottanta - ma succede che dei mercenari, o meglio dei predatori al seguito dei nazisti, vogliono arrivare all'arca prima di Indy, allora che fanno? Come Arrivarci al posto suo? Gli tendono una trappola rapendo la sua vecchia fiamma, capendo questo Indy non si fa fregare ma qualcosa va storto...perchè nonostante tutti gli sforzi per arrivarci prima e salvare un tesoro di  insestimabile valore, che nelle mani sbagliate potrebbe causare danni, ma in quelle giuste, se si capisce il suo valore, che è nettamente spirituale potrebbe essere la volta buona per comprendere che certe cose non devono essere usate, perchè è scritto nella natura delle cose.
Ma i predatori vogliono guadagnarci, cosa succederà davanti all'arca dell'alleanza?
E bene precisare una cosa, come blockbuster è uno dei migliori che abbia mai visto, non c'è ombra di dubbio che Spielberg si sia divertito a dirigere questo film, che è stato diretto in maniera arguta da un autore che sa il fatto suo, la sceneggiatura l'ha scritta Lawrence Kasdan ed è stato prodotto a 4 mani pure da George Lucas, quando si parlava poco fa di Guerre Stellari eh?...
Va bene, in conclusione, uno dei film mitici degli anni ottanta, con uno dei personaggi che è ormai diventato un icona per chi era un ragazzino in quegli anni e non solo...
DA NON PERDERE ASSOLUTAMENTE.


4 commenti:

  1. Credo sia il mio Indiana preferito...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il mio preferito invece è il terzo :)

      Elimina
  2. Adoro zio Steven e adoro Indiana!!! Ne ho un ricordo bellissimo. L'infanzia, i film miei e di mio fratello...che bello...^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh già mitici, meravigliosi favolosi anni ottanta :)

      Elimina

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...