Passa ai contenuti principali

Arizona Junior

Un film esilarante, avete presente Tom e Jerry e Bugs Bunny? Ora immischiatelo con la follia di scene tra le più comiche in assoluto, stile commedia dalle torte in faccia o meglio nota come slapstick, ora inserite Nicolas Cage e Holly Hunter come protagonisti, poi una colonna sonora stile cartone animato e un bambino che nonostante i pericoli a cui suo malgrado deve sottostare e avrete Arizona Junior.
Vi sembra poco? E se alla regia ci sono i fratellini di Minneapolis? Chi? Joel e Ethan Coen ci siamo? Si ci sono proprio loro, in scena c'è una coppia, lui è un ladro redento Cage, lei è una poliziotta che è stata lasciata dal fidanzato, i due si innamorano con la redenzione di lui e decidono di metter su famiglia, ma c'è un problema: Ed - Hunter - non può avere figli e come fare a risolvere il problema? Ci pensa un servizio del tg, che mostra come un tipo che vende mobili e si fa chiamare Arizona per vendere i mobili, ha 5 figli, allora i due decidono di prendersene uno e di crescerlo perchè credono che i genitori naturali non possono farcela a crescerli tutti, da quel momento succedono scene tra il comico e il tragico, sempre al cardiopalma con gente che ti spara a tutto spiano - sorprendente il furto fallito al negozio di alimentari da parte di Hi (Cage).
A complicare le cose si ci mettono alcuni galeotti fuggiti di prigione, ed ex amici di Hi, che cercano di convincerlo a commettere una rapina in banca, anche se Ed non vuole che quei brutti ceffi restano a casa loro, ma la coppia che ora rischia di dividersi, anche a causa del rinato interesse per la vecchia vita di Hi, nonostante abbia cercato di essere una famiglia normale questo scopo rischia di vacillare.
Il bambino viene rapito proprio dagli amici di Hi, che vogliono guadagnarci parecchi soldi, senza contare che ora lo vuole anche l'ex datore di lavoro di Hi, il quale lo ha preso a pugni per un battibecco, come finirà la faccenda?
Il padre del bambino ha messo una ricompensa, e nel frattempo la moglie lo ha lasciato portandosi via i figli, in una serie di gag irresistibili soprattutto la scena della rapina alla banca che poi si dimenticano pure il pupo e allora tornano indietro, e tornano a cercarlo anche i nostri protagonisti, che dovranno vedersela con un gigante con abiti borghiati che non scherza mica...
Ma tutto bene quel che finisce bene, I nostri eroi capiranno che per continuare con la loro vita insieme dovranno rinunciare al bambino, senza ovviamente prendersi la ricompensa.
Una scelta matura e consapevole, perchè l'importante non è avere figli, ma stare insieme.
DA NON PERDERE


Commenti

  1. Assolutamente da non perdere e la Hunter è grandiosa
    Ciao

    RispondiElimina
  2. Un Nicolas Cage ancora in auge per un film così assurdamente divertente! I fratelli Coen sono una garanzia!

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.