Passa ai contenuti principali

La maschera del demonio

Per un film così credo che non c'è bisogno di presentazioni vero? Uno dei massimi capolavori horror di tutti i tempi, un opera leggendaria che ha fatto la storia del cinema non solo italiano, ma addirittura mondiale.
Mario Bava è con Lucio Fulci uno dei massimi esponenti del cinema di genere horror fin dai tempi degli anni sessanta, questa sera parleremo di La maschera del demonio.
Ci sono film che quando li guardi ti accorgi che riescono a fuori uscire una magia unica al mondo, sono diversi dagli altri, pur essendo horror ti fanno capire che dietro il genere c'è sempre qualcosa di nascosto, di misterioso che si rivela piano piano, e che riesce a ipnotizzarti ad ogni scena e ad ogni sequenza.
Succede proprio questo con La maschera del demonio, grandissimo film diretto da Mario Bava vero e proprio maestro horror che ha ispirato tanti autori sia italiani che stranieri.
Il plot della storia è molto semplice, due incauti viaggiatori risvegliano dal sonno una strega che ha vampirizzato un intera famiglia ed è stata bruciata sul rogo, la sua pronipote che è identica a lei sente che esiste un legame e una antica maledizione legata alla sua antenata, poi le persone che ama vengono a poco a poco uccise senza pietà, come fare a sciogliere la maledizione e salvarsi la vita?
Sarà la forza d'animo della giovane pronipote a scioglierla evitando che si impadronisca del suo corpo per compiere la sua vendetta, e per la giovane sarà una lotta molto dura.
Signore e signori il gotico italiano è nato proprio qui, un film che a quei tempi appare piuttosto innovativo sia dalla fotografia in bianco e nero, sia dalla cura per le scenografie, i costumi e i dettagli, facendone un horror d'atmosfera più che di raccapriccio.
Nel film non troverete mai scene turculente o impressionanti, l'orrore è tutto psicologico, legato alle atmosfere lugubri, che Mario Bava è stato capace di creare ingegnamente.
La grande Barbara Steel vera e propria icona horror di quegli anni, poi caduta nel dimenticatoio è l'ideale per interpretare la strega e la sua pronipote, poi c'è anche il gioco degli specchi il doppio, il mistero celato dalla antica maledizione che rendono il film una pietra miliare del genere horror.
E' un film che un appassionato del genere non può perdere assolutamente, comprate il dvd, e trattatelo come una reliquia preziosa, perchè questo titolo non può mancare. Buona visione.
CAPOLAVORO.



Commenti

  1. Per me, ad oggi, il miglio Bava. E poi c'è la dea Barbara Steel. Non si potrebbe chiedere di più

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Boomstick Awards 2017

E adesso tocca a me premiare col boomstick, innanzitutto ringrazio il sempre affezionatissimo Pietro Saba World che mi premia sempre, in ogni occasione, compreso questo boomstick awards, e anche il mitico Cassidy del magnifico blog La Bara Volante che anche lui mi ha regalato questo boomstick quest'anno, e sono a quota 5 dal 2014 ad ora.
Ecco le regole del boomstick ;)

1- I premiati sono 7, né uno di più, né uno di meno, non sono previste menzioni d'onore.
2- I post con cui viene presentato il premio non devono contenere giustificazioni di sorta da parte del premiante riservate agli esclusi, a mo di consolazione.
3 - I premi vanno motivati. Non occorre una tesi di laurea. E' sufficiente addurre un pretesto, o più di uno, se ne avete.
4 - E' vietato riscrivere le regole. Dovete limitarvi a copiarle, così come io le ho concepite.
Per chi non rispetta le regole c'è il temuto (ma anche tentatore) bitch please award quindi occhio!


Oooh una volta terminata la presentazi…

I Compari

Ho il piacere di cominciare una speciale rassegna dedicata al regista Robert Altman di cui la settimana scorsa ho iniziato a vedere diversi film, e, per cominciare, questa sarà una settimana tutta dedicata a lui; dalla prossima settimana l'appuntamento sarà ogni weekend.
Come primo film ho scelto di recensire I Compari con Warren Beatty e Julie Christie.

Ciclo Horror Stories - Johnny Frank Garret's Last World

Non vi preoccupate, sono sempre qui, e il ciclo horror stories, non è ancora andato in vacanza, l'ultimo appuntamento è per giorno 19, per ora la rubrica va avanti.
Questo Johnny Frank Garrett's Last Word si presenta subito con il chiaro intento di dare allo spettatore un horror con le persecuzioni dello spirito di un condannato a morte...e ci riesce almeno fino a un certo punto.

Cineclassics - Tutti Insieme Appassionatamente

Non vi preoccupate, ci sono ancora oggi, e per l'occasione recensisco uno dei classici che per un motivo e un altro ho recuperato quest'anno: si tratta del bellissimo film Tutti insieme appassionatamente.

Arma Letale 4

Eh si, dopo tre capitoli strepitosi, eccocci arrivati alla quarta e ultima - finora - puntata della saga Arma Letale.
Quarto episodio che, purtroppo non ha lasciato nulla di particolarmente memorabile, anche se devo dire che pur con tutti i suoi difetti mi è piaciucchiato.
E qui i nostri stanno per diventare rispettivamente Martin papà e Roger nonno, e si portano appresso il fido Leo Getz, - mitico Joe Pesci, che come spalla dei protagonisti fa scappare sempre qualche bella risata - e addirittura il genero di Roger, quasi marito della figlia che sta a sua volta per diventare papà anche lui.