Passa ai contenuti principali

Ingannevole è il cuore più di ogni cosa - The Heart Is Deceitful Above All Things

L'opera seconda di Asia Argento è un film duro, durissimo.
No, se siete particolarmente sensibili evitatelo vi prego, potreste rimanere sconvolti, ve lo dico con il cuore in mano.
Questo ovviamente non ha nulla a che fare con la qualità dell'opera tratta dal romanzo di JT Leroy, per chi fosse interessato alla sua storia eccola J.T. Leroy tralasciando strane questioni, il film ufficialmente è la biografia romanzata di questo scrittore fittizio, una storia di violenza ed emarginazione, di cui ne ha fatto le spese.
Stasera non parlo nè del libro da cui è tratto - perchè non l'ho letto - nè del suo autore o autrice, mi concentro sul film, molto toccante di Asia Argento.

Il protagonista è un bambino, Jeremiah, che viene strappato dalle mani dei genitori adottivi dalla madre naturale Sarah, che passa da uomo a uomo, e gli mostra una visione distorta della realtà, addirittura quando si sposa con uno dei tanti uomini, lo lascia solo a casa per due giorni, ma al ritorno lei non si fa viva, è scappata e il bambino viene violentato dal marito della madre e abbandonato in macchina.
A prenderlo ci sono i nonni materni, che anche loro imbastiscono su di lui dei "sani valori religiosi", arrivando persino ad essere circonciso da uno dei parenti sotto la doccia.
Assiste persino alle frustrate del nonno agli altri figli e nipoti.
A questo punto la madre si rifà viva, ormai è diventata una tossica, e svolge sempre la vita allo stesso modo, passando da un uomo a un altro, ed è proprio la droga a peggiorare il tutto.
Ormai fa la spogliarellista nei locali, e costringe il figlio a truccarsi e a vestirsi da donna, il finale sarà una terribile escalation di violenza che porterà il bambino dentro una casa famiglia, a subire esami psicologici a non finire, si veda la scena con Winona Ryder ad esempio.
Un film che rimane impresso a lungo, e la piccola Asia Argento dimostra di sapersi cimentare dietro la macchina da presa, più delle sue qualità attoriali, e sa parlare di bambini molto ma molto bene, riuscendo a fare sentire allo spettatore tutto il dolore provato da Jeremiah.
Lo devo dire, avevo questo film, ma era messo da parte perchè non l'ho tenuto in considerazione, ma devo dire che è stata una grandissima sorpresa vederlo, primo perchè mi ha rivelato il grande talento registico di Asia Argento, poi perchè anche qui se le sue doti attoriali non vengono meglio messe in risalto, in questa pellicola da lei diretta, come attrice non si risparmia di una virgola.
Un grande grandissimo film, non c'è che dire, devo ancora vedere Scarlet Diva, presto lo farò, e non mancherà la visione della sua opera terza, quel Incompresa con Charlotte Gainsbourg, che è un altra storia di infanzia.
Un film ispirato, sentito, ma soprattutto voluto, e dobbiamo dire stavolta che la sua autrice ha dato il meglio di se per farlo.
Da vedere se non vi impressionate per gli argomenti trattati.
A differenza di papà Dario Argento, non ha preso la strada del cinema di genere, costruendosi una sua impronta autoriale, differente e toccante, brava Asia.
Da non perdere.
Voto: 8






Commenti

  1. piaciuto anche a me.
    ottima asia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si, questo film è stato una rivelazione per me :)

      Elimina
  2. lessi il libro che avevo tipo 15-16 anni, e confesso che mi piacque moltissimo. il film invece non ho mai avuto il coraggio di vederlo perchè, quando escono film tratti da libri che ho amato, ho sempre il terrore che possano deludermi, e "sporcare" il modo in cui io m'ero immaginata visivamente la storia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah capisco, ti posso assicurare però che il film merita tanto :)

      Elimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.