sabato 19 luglio 2014

Lord of War

Ooookay.
Sapete già come la penso su Nicolas Cage, attore piuttosto controverso, capace di grandissime interpretazioni, come di clamorosi tonfi, da vergognarsi.
Nicolas Cage non sa scegliere i film da interpretare, o non ha un agente capace di tenergli testa e imporgli film degni di lui.
Per un attore col suo talento è triste vederlo in filmetti fatti solo per guadagnare, ci vuole di più molto di più, è il caso di Lord of War?
Decisamente no, mi stupisce che Andrew Niccol, regista dello strepitoso Gattaca, abbia scelto di dirigere questo film anonimo, è come se non sapesse che pesci pigliare, ed è un peccato; nel precedente film invece, -e parlo di Gattaca - è stato capace di sconvolgermi parlando di una storia che mi ha letteralmente incollata sulla poltrona, ed era una storia che parlava di intolleranza, di esseri umani perfetti e imperfetti, grazie alla genetica agghiacciante.
Lord of War invece si presenta con una storia dalla tematica convenzionale, la classica storia del mercante d'armi, antieroe, che vende le armi solo per arricchirsi...nulla di complicato.
Ed è proprio qui che fallisce il suo intento; se in Gattaca visto il tema il film era molto più complesso e difficile, in questo film - che anche un asino dietro alla macchina da presa come Michael Bay riuscirebbe a fare per esempio - non riesce a trovare una sua precisa fisionomia.
In pratica è come se avesse in mano un plot narrativo e non sa come imbastirlo, per dirla con parole semplici, non sa gestire la storia.
Peccato.
Perchè il film aveva infinite potenzialità, che venivano disilluse da un autore incapace di destreggiarsi con l'argomento del film.
Il film non gli appartiene, non lo sente suo, è poco ispirato e si nota scena dopo scena, ma allora perchè decidere di dirigerlo? Soldi?
Bah...
Quello che so è che non mi ha coinvolta per niente questo film, l'ho visto e dimenticato subito dopo aver messo stop nel lettore.
Anche Nicolas Cage, che nonostante tutto qui si dimostra migliore di certe pellicole fatte per soldi, non può tenere sulle spalle un intera pellicola.
Alla fine cosa rimane? Una crime story anonima che non rispecchia il suo autore, al massimo sembra costruita sulla fiducia cieca di Nicolas Cage, tanto per far soldi.
No, il cinema merita molto più che queste pellicole raccattasoldi.
Bocciato.
Voto: 4


Nessun commento:

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...