venerdì 11 luglio 2014

The Invisible Woman

Avevo molte aspettative su questo film, considerando il suo regista, che è uno dei miei attori preferiti credevo di trovare un opera grandiosa e coinvolgente.
Ebbene, quando lo vidi mi accorsi di avere davanti il film il cui autore non sa districarsi nei meandri dell'amore, ed è un peccato perchè come attore ha saputo fare un sacco di film coinvolgenti che parlavano d'amore.
Per la precisione, Ralph Fiennes non sa parlare d'amore, nonostante ci metta tutta l'energia di questo modo, il suo sguardo risulta incapace anche di esprimere emozione, rendendo la pellicola senza il benchè minimo accenno di sentimento e per un film d'amore è qualcosa di allucinante in senso negativo.
Fiennes è incapace di dare una sua precisa impronta registica al film, e non bastano i grandi nomi per fare  un grande film, spesso è nella semplicità che si cela la grandezza di un opera, in questo film però si autocompiace in maniera del tutto esagerata, dimenticando una cosa fondamentale in un film d'amore: l'emozione, non quella esagerata da farti usare chili di cleenex, ma quella capace di entrarti dentro al cuore, ed è un peccato perchè il film ha delle potenzialità pazzesche, che in mano di un altro autore ben più coraggioso sarebbe stato un piccolo capolavoro.
In poche parole, in questo film Fiennes, sembra un pinguino troppo inamidato, troppo perfettino - sto parlando appunto della sua regia - e neanche come attore per questo film è in forma: infatti pecca un po' troppo di vanità,. come per dire guardatemi quanto sono bravo, dirigo e interpreto questo bel film...ma per fare un film secondo il mio parere ci vuole ben altro, ispirazione prima di tutto, poi libertà di sperimentare, che per un regista non deve mai mancare.
Il titolo del film è The Invisible Woman, e racconta la storia d'amore segreta tra Charles Dickens e Nelly Tennant, che resterà il suo segreto più grande fino alla sua morte, ma più che una donna invisibile, credo che - tanto per fare qualche battuta di spirito - sia proprio il regista l'invisibile hahaha...comunque, tornando seri, un film che si presenta come un esercizio di stile mal riuscito, più che un vero film, infatti rimane deludente, sarà problema mio, ma non mi ci trovo bene con un film che non lascia vedere lampi di passione soprattutto se parla d'amore.
Bocciato.
Voto: 4


Nessun commento:

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...