Passa ai contenuti principali

Devil's Knot

Un Thriller imperfetto...
Anche se devo ammettere il regista che lo ha diretto è da me molto apprezzato, ultimamente non è che fa film memorabili, ma dall'autore del sorprendente Il Viaggio di Felicia mi aspetto molto più di un semplice thrillerino di routine.
E invece, bisogna accontentarsi...accontentarsi? No, non mi accontento.
Che Atom Egoyan si fosse imborghesito era ormai noto a tutti, ma diavolo, sei un regista, ricordaci il motivo per cui abbiamo cominciato a seguirti, ad apprezzarti...
Parlando del film: tre bambini vengono barbaramente uccisi, il fatto è accaduto realmente, e l'assassino non è stato smascherato, nonostante la lotta dei genitori per scoprire la verità.

Qui Atom Egoyan mostra un indecisione che sinceramente parlando non gli appartiene, la sua è un opera del tutto poco ispirata, che prende scuse a destra e a manca per giustificare un omicidio di cui non sa che strada prendere.
David Fincher, a differenza col suo Zodiac, mostrava una strada,aveva ben presente come voleva raccontare il suo film, e il suo è un film avvincente, tutto questo non avviene con Devil's Knot, il perchè è presto detto.
Innanzitutto ha una regia troppo patinata per un thriller che si rispetti, pensate ad esempio al sovracitato Zodiac, con la sua fotografia sporca, e una regia che non ha paura di sporcarsi le mani nel vero senso della parola, con Devil's Knot invece si ha l'impressione di assistere a un film, come andare a prendere il te da una baronessa, no, non ci siamo, io mi voglio impressionare, voglio stare impalata sulla poltrona incatenata allo schermo fino a quando non so come va a finire la storia, il regista deve sorprendermi, qui invece non ci sono colpi di scena, non c'è tensione, NULLA.
Sembra che la storia galleggi nella routine più assoluta, e non va da nessuna parte, cerca forse di essere narrativo? La narrazione va bene, ma dammi un po' di adrenalina, se devo guardare un film non mi devo addormentare, la sceneggiatura fa acqua da tutte le parti, la scusa diabolica sembra un espediente per qualche colpo di scena che puntualmente non arriva mai.
La filosofia va bene, ma mettimela nel drammatico, questo è un thriller porca miseria, a peggiorare il tutto ci sono pure gli attori, al massimo della loro inespressività, ma cosa rimane di questo film? Solo far sapere a tutti un fatto di cronaca nera rimasto irrisolto? Ok, posso capire che si ci concentra sullo stato d'animo dei personaggi, sulle riflessioni psicologiche di un dolore per la morte del figlio, e questo lo capisco, ma diamoci dentro nello scoprire l'assassino ok?
Tutto questo non succede con Devil's Knot, ed è un peccato perchè Atom Egoyan è bravissimo in questo genere di film, e Il Viaggio di Felicia lo dimostra; ti chiedi arrivati a un certo punto cosa gli ha fatto decidere a dirigere questo film e non un altro?
Voto: 5





Commenti

Post popolari in questo blog

Riguarda & Recensisci - Alice in Wonderland

Riguarda & Recensisci

So che mi costa molto fare la recensione di questo film. Per chi come me, è cresciuto con il cinema di Tim Burton, è triste che si sia ridotto ad essere non il genio cinematografico di tanti film entrati ormai da anni nel mio olimpo, film come Beetlejuice, Edward Mani di Forbice, e tanti altri;  devo dire che fortunatamente Tim Burton anche se è caduto in scivoloni dimenticabili, non è ancora sul viale del tramonto.

Arma Letale 2

Arma letale 2
In questa nuova puntata i nostri agenti di polizia devono proteggere un importante testimone da un supercattivo, che è a capo di un organizzazione di trafficanti di droga che darà filo da torcere ai due amici poliziotti.

Riguarda & Recensisci - Cineclassics - Il Dottor Stranamore, ovvero come ho imparato a non preoccuparmi e ad amare la bomba

Riguarda & Recensisci - CineClassics
Terminato lo special di Riguarda & Recensisci dedicato a Tim Burton, ecco che comincia quello dedicato al più grande regista di tutti i tempi, almeno per la sottoscritta, subito dopo il grande Orson Welles. Potevo non recensire i film che ancora non avevo recensito? Può mancare in un blog di cinema che ambisce ad essere il più completo esistente in Italia, un regista come Stanley Kubrick? Assolutamente no. Ed ecco a voi per vostra gioia questo special, a cominciare dai film che avevo visto, fino a recensire gli ultimi due film che mi rimangono da vedere, per completare l'intera filmografia del grande Stanley, che a due anni di distanza da Lolita, gira un film ancora più controverso del precedente.

Cineclassics - Da Qui All'Eternità

CineClassics

Dramma di ambientazione militare che è entrato nella storia del cinema per la celebre scena del bacio sulla spiaggia di Burt Lancaster e Deborah Kerr.
Una storia che colpisce, e che difficilmente dimenticherete, soprattutto per la capacità di rendere l'intensità delle scene memorabili.

Ciclo Horror Stories - Ghosthunters

Nuovo appuntamento con Horror Stories, con un film che non è affatto male, ma che certamente se lo prendete come stacco tra un film impegnato e l'altro può andare benissimo.
Certo rispetto a diverse pellicole è fatto abbastanza bene e riesce a coinvolgere, ma è spettacolo puro e semplice, quindi pigliamolo per quello che è.