Passa ai contenuti principali

Terminator Genisys

Orsu...ebbrava Arwen, non te fai vedè per una settimana e poi linna linna, rieccoti qui alla fabbrica vero? Brutta cattivona, muovi il tuo culo e aggiorna quotidianamente il blog altrimenti il pubblico te tira le orecchie capito?
Ok, si lo so, è vero...perdonatemi, cercherò di essere più presente...oggi recensisco Terminator Genisys, uscito questa estate e sono parecchio in ritardo va bene...ma come si dice meglio tardi che mai.
Il film di per se, l'ho trovato abbastanza deludente, perchè con tutta la storia precedente si capiva che il figlio di Sara Connor era il capo della resistenza, oggi capiamo che le cose non sono andate esattamente come le conosciamo...ma perchè?


Sinceramente parlando, era necessario questo ulteriore capitolo? Non lo so.
Per quanto riguarda la storia poi ho trovato abbastanza deludente questo deragliamento della trama che cancella tutta la storia dei precedenti terminator - si li ho visto con mio fratello bonanima - il che mi ha lasciato parecchio l'amaro in bocca.
In poche parole un capitolo della saga che poteva fare di meglio, invece che modificare totalmente la storia, si tratta per di più di un film costruito per fare soldi, ridondante, iperbolico, esagerato e molto tamarro.
Se lo volete vedere potete pure farlo, ma si tratta di  un opera buona soltanto come fase di stacco tra un film impegnato e l'altro.
Per quanto mi riguarda recuperate i primi due, diretti da James Cameron, sono decisamente migliori.
Cos'altro dire?
Nonostante la presenza di un veterano come Arnold Swatrzenegher, che con la sua interpretazione del robot protagonista del franchise si è fatto una carriera, il film fa acqua da tutte le parti, poteva approfondire meglio il personaggio di John Connor, regalargli mille sfaccettature, in poche parole, la storia doveva essere differente.
Forse dovrei recuperare gli altri Terminator per capire meglio questo film, io sono ancora ferma a quelli diretti da James Cameron, forse per questo ho trovato il film molto deludente.
Voto: 5


Commenti

  1. Secondo me sei stata fin troppo buona, si salva l'immenso Arnie, l'operazione è l'ennesimo sequel pezzente di una saga gloriosa. Cheers! ;-)

    RispondiElimina
  2. A me ha anche divertito, ma perché l'ho preso per quel che è. Al momento l'ho quasi rimosso del tutto.

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.