Passa ai contenuti principali

Woman in Gold

Woman in Gold l'ho visto questa estate, in lingua originale, non ho visto la versione doppiata perchè occupata con il mio romanzo. Cercherò di farlo.
Comunque sia lo recensisco all'uscita cinematografica, così l'attenzione per questa pellicola sarà maggiore.
Film tratto - come tutte le storie legate all'olocausto - da una storia vera.



Questa è la storia di una famiglia a cui i tedeschi hanno confiscato tutti i beni compreso un quadro di Klimt fatto tutto d'oro raffigurante una donna, la zia della protagonista morta in un campo di sterminio ne era proprietaria e il film si basa sulla battaglia legale per riottenere il dipinto.
Battaglia portata avanti grazie all'ostinazione del giovane avvocato che si prende a cuore la causa e aiuta Maria Altmann, a riottenere il suo quadro.
Detto così sembra la solita storia trita e ritrita di tante vite segnate dalla tragedia della Shoah, invece è il grido agguerrito di una donna che non si ferma davanti a niente e a nessuno per far rispettare i suoi diritti: anche se ci vorrà molto tempo per riottenere il quadro della zia.
Non ha quindi nessuna importanza come si svolge la battaglia, l'importante è non arrendersi mai: anche quando le cose si mettono male; anche quando si rischia davvero di perdere il quadro che è tuo di diritto.
L'avvocato si rivelerà agguerrito perchè oltre a prendersi a cuore la causa si affeziona a Maria, e intende fare rispettare la legge e restituire ciò che le spetta di diritto.
Si è un film particolare, difficile ma molto affascinante, colpisce nel profondo perchè il regista sa cogliere i sentimenti dei suoi protagonisti.
Quanti registi al giorno d'oggi sono capaci di dare vita ai personaggi? Pochissimi ve lo assicuro io.
Il film ne è un ottimo esempio.
La visione è consigliatissima, pur non essendo un capolavoro fa il suo porco lavoro, essendo un buon film capace di attirare l'attenzione dello spettatore senza avere l'ambizione del capolavoro assoluto.
Il regista è capace di sottolineare anche la crudeltà di coloro che si sono appropriati del dipinto e non intendono restituirlo se non dietro una causa legale, anche se la proprietaria avrebbe tutto il diritto di portarselo in mano perchè le appartiene.
Che dire? Guardatevelo.
Voto: 7



Commenti

Post popolari in questo blog

Riguarda & Recensisci - Alice in Wonderland

Riguarda & Recensisci

So che mi costa molto fare la recensione di questo film. Per chi come me, è cresciuto con il cinema di Tim Burton, è triste che si sia ridotto ad essere non il genio cinematografico di tanti film entrati ormai da anni nel mio olimpo, film come Beetlejuice, Edward Mani di Forbice, e tanti altri;  devo dire che fortunatamente Tim Burton anche se è caduto in scivoloni dimenticabili, non è ancora sul viale del tramonto.

Arma Letale 2

Arma letale 2
In questa nuova puntata i nostri agenti di polizia devono proteggere un importante testimone da un supercattivo, che è a capo di un organizzazione di trafficanti di droga che darà filo da torcere ai due amici poliziotti.

Cineclassics - Da Qui All'Eternità

CineClassics

Dramma di ambientazione militare che è entrato nella storia del cinema per la celebre scena del bacio sulla spiaggia di Burt Lancaster e Deborah Kerr.
Una storia che colpisce, e che difficilmente dimenticherete, soprattutto per la capacità di rendere l'intensità delle scene memorabili.

Ciclo Horror Stories - Ghosthunters

Nuovo appuntamento con Horror Stories, con un film che non è affatto male, ma che certamente se lo prendete come stacco tra un film impegnato e l'altro può andare benissimo.
Certo rispetto a diverse pellicole è fatto abbastanza bene e riesce a coinvolgere, ma è spettacolo puro e semplice, quindi pigliamolo per quello che è.

Masters of Sex - Stagione 1

Si, dovevo recensirla ieri, ma purtroppo non ho avuto tempo, perchè dovevo visionare diversi film che recensirò in questi giorni.
Andiamo al punto: su cosa si basa Masters of Sex?
Nulla di pruriginoso ve lo assicuro io, la serie tv è basata sulle ricerche del dottor William Masters, le cui scoperte nei suoi esperimenti hanno rivoluzionato il mondo della medicina.
La serie è ambientata verso la fine degli anni cinquanta, e le scoperte innovative del dottor Masters, che studia in maniera meticolosa i comportamenti sessuali degli esseri umani mi hanno a dir poco conquistata.
Peccato che è composta solamente da quattro stagioni, comunque per me ha un potenziale pazzesco, che include anche qualcosa di unico e originale nel panorama televisivo recente, e ci vogliono serie tv come queste al giorno d'oggi, e sono anche piuttosto interessanti.
Dobbiamo dire però che la ricerca compiuta dal dottor Masters, è realmente accaduta, e il telefilm si basa sulla biografia di Thomas Maier sullo sc…