Passa ai contenuti principali

True Blood - Stagioni 1 & 2

Premessa:
Questa più che una recensione è un omaggio a una delle serie che più ho amato, e che ingiustamente non ha trovato spazio alla fabbrica, la faccio adesso che è finita, mercoledì ci saranno le recensioni-omaggi alle stagioni 3 & 4, e venerdì alla stagione 5.
Ho cominciato a vedere True Blood, quando ancora non ci pensavo nemmeno a recensire le serie tv.
Per me erano come cliccare il tasto pausa tra la visione di un film e l'altra, questo fino all'esplosione di molte recensioni in vari blog italici, che mi hanno fatto cambiare idea in proposito di dare spazio anche alle serie tv nel blog, e attirare nuovi lettori.
Quest'anno invece come vedete c'è il boom, in quanto ne vedo tantissime e ne recensisco altrettanto altre.
Ma andiamo al dunque:


Prima Stagione.
La Stagione comincia col botto: si può costruire una trama a metà strada tra l'horror e il fantastico e incollare  gli spettatori alla poltrona?
La risposta è SI se la serie tv in questione è la prima stagione di True Blood.
Nella prima stagione si deve scoprire l'assassino di giovani donne che hanno rapporti sessuali coi vampiri, la strada per smascherare il colpevole sarà lunga e dura, e proprio la protagonista Sookie Stakehouse è in pericolo di vita, dato che si è innamorata di un vampiro la prima volta che è entrato nel locale dove lavora come cameriera.
Ma Sookie non è certamente un normale essere umano, riesce a sentire i pensieri degli altri, e questo le causa vari problemi con le persone con cui esce, tutti tranne Bill Compton, questo le causa una certa sicurezza sull'approcciarsi a lui.
La relazione comincia benissimo, ma il pericolo non si ferma perchè il primo ad essere sospettato è proprio il fratello di Sookie, Jason.
Questo porta la ragazza a indagare sul pericoloso mondo dei vampiri, affiancata da Bill Compton che le da la sua protezione.
Si seguono anche precise storyline dedicate agli amici di Sookie, come Tara, la sua migliore amica, suo cugino Lafayette, gay che fa il cuoco al merlotte, Arlene e il suo fidanzato.
Non dico altro per non rovinare la sorpresa a chi ancora non l'ha visto.
Comunque la prima stagione è una bomba, e vi assicuro che vi invoglierà a vedere le altre con altrettanta passione.
A me da allora è piaciuta tanto, da seguirla fino alle ultime, ahimè deludenti stagioni.
Comunque sia nonostante tutto è da vedere, sia perchè è già cult, sia perchè pur toccando la moda vampiresca, riesce ad essere splatter, horror e trasgressiva, si pensi alle esplicite scene di sesso che ci sono e che ne hanno decretato anche il successo della serie.
Ma è soprattutto la trama ad essere vincente, questo ve lo assicuro io.





Seconda Stagione.
Una volta smascherato l'assassino di giovani donne che vanno a letto coi vampiri, nella seconda stagione c'è da combattere una congrega di fanatici religiosi, La compagnia del sole, che hanno imprigionato il vampiro millenario Godric, colui che ha fatto Eric Northam, in più anche Sam deve lottare contro una donna, una menade che intende sacrificarlo al Dio del male.
Questa, all'inizio ferisce Sookie, e in città nel frattempo si trovano dei cadaveri, bisogna scoprire il colpevole o la colpevole.
Nella seconda stagione conosciamo meglio Eric Northam, e la sua progenie Pam, lui è lo sceriffo dell'area 51, e viene chiamato apposta per liberare Godric, ma dentro al fangtasia c'è Lafayette, che è stato beccato a spacciare sangue di vampiro, di cui Jason è diventato dipendente.
Sarà un gesto altruista a liberare Lafayette.
Intanto Jason si disintossica ed entra nella congrega di fanatici religiosi, e comincia una relazione con la moglie del santone di turno...questo gli farà capire parecchie cose, che in realtà ad esempio i fanatici religiosi vogliono eliminare i vampiri, e lo fanno aiutandosi grazie all'ignoranza della gente.
Intanto Tara viene a conoscenza della menade, che le si presenta come Maryann Forrester e comincia una storia con il giovane Eggs...ma ben presto le cose si complicheranno, soprattutto quando dopo aver combattuto, contro la compagnia del sole, si ritrovano in una città che è ormai preda del caos, quindi dovranno combattere contro Maryann e per sconfiggerla ci vuole Sam, che verrà aiutato da Sookie e i vampiri...riuscirà nell'intento di sconfiggere la menade?
Anche la seconda stagione lascia il segno, con una stagione che buca letteralmente lo schermo, se nella prima le tematiche erano abbastanza forti, potete immaginare nella seconda stagione; che finisce con un cliffhanger bello e buono, giusto per la terza stagione...che verrà recensita mercoledì prossimo.
Avete capito che per me True Blood, con tutti i suoi pregi e difetti è un cult inossidabile?
All'inizio non volevo vedere TVD, perchè credevo sbagliando che fosse una sorta di Twilight, così mi concentravo su True Blood, che mi piaceva sia per la sua trama, che per le sue tematiche trasgressive, ovviamente appena ho deciso di vedere TVD, è entrata anche lei tra le mie serie tv preferite, quindi il problema non si pone.
Bene, guardatevi anche questa stagione mi raccomando.





 

Commenti

Post popolari in questo blog

#LaPromessa2021 - I Cugini

  Mi sono sempre chiesta com'erano i primissimi film di Claude Chabrol  regista che apprezzo molto, conosciuto con il film L'Inferno  di cui ho visto parecchi film, con la scusa della promessa per il 2021, ho deciso di mettere in cartellone uno dei suoi primi film: I Cugini .

#LaPromessa2021 - Lili Marleen

  Questo mese saranno tre i film recensiti per la promessa, anche perché non ho fatto tempo a recensire il secondo di aprile, lo faccio adesso, e spero di recensire in breve tempo anche i film di maggio. Adesso tocca a un film di Rainer Werner Fassbinder  da me amatissimo per tanti motivi e chi bazzica questi lidi sa che ho dato parecchio spazio al suo cinema, quest'anno l'ho fatto partecipare alla promessa, selezionando Lili Marleen  mi sarà piaciuto?

Presto alla fabbrica una sorpresa...

  Venghino signori venghino, se ve piace Lino Banfi, se vi siete trastullati con Edwige Fenech, e avete riso co Pierino o simili, non perdetevi la nuova rubrica dove se parla de sto cinema, no, non sono recensioni, ma ho avuto l'idea sopraffina de parlà del cinema de ggenere, o trash all'italiana, perché anche il trash vole il suo spazio perché è de culto eh? La rubrica se chiamerà   STRACULT  perchè il cult lo lasciamo agli estereofili, nella rubrica si parlerà di diversi film, solo parole e fatti soprattutto che parlano di un certo cinema che andava forte negli anni settanta ottanta o giù di lì. Ci saranno risate e ricordi a non finire, e per chi vuole partecipare mi contatti su facebook o via email o anche sotto questo post CIAOOOOO!!!