Passa ai contenuti principali

True Blood - Stagione 5

Per quanto abbia voluto bene a True Blood, viene sempre il momento di scendere a patti con la realtà dei fatti.
Per un attimo bisogna discendere il gusto personale per essere obiettivi e criticare come si deve una serie, che già alla quinta stagione ha cominciato a dare segni di cedimento.
Troppo verosimile la trama, troppo fantasiosa la messa in scena a volte da rasentare persino il ridicolo involontario.
Mi duole dirlo, ma alcuni dicono che alla quarta stagione già la serie creata da Alan Ball, non era più quella degli inizi; siccome io ho sempre voluto bene a questa serie tv, mi lancio in un mio personale punto di vista, anche se essere obiettivi è un impresa quasi colossale.
Ci proverò stasera con l'ultima parte delle recensioni a questa serie che nonostante tutto nei suoi alti e bassi, è stata importante a casa Lynch.
Io ho visto fino alla settima stagione, vista proprio questa estate, solo per il semplice motivo che una volta che mi affeziono a una serie tv, vado fino infondo...poco importa se non è più quella di prima.
ATTENZIONE SPOILER - se non avete visto True Blood dall'inizio non proseguite la lettura - In questa stagione Tara diventa una vampira, su richiesta di Sookie, che promette a Pam di sistemare i rapporti con Eric.
Intanto i vampiri devono fare i conti con i sanguinisti, un gruppo di vampiri che segue letteralmente la bibbia dei vampiri e non vuole che questi abbiano rapporti con gli umani, Bill stringe rapporti con loro, ma deve fare i conti con una divinità malefica di nome Lilith...
Beh, il resto ve lo lascio immaginare.
Comunquesia è difficile almeno per me, inserire True Blood negli scult...ed è anche difficile essere obiettiva, il mio problema è che gli voglio troppo bene.
Non me ne vogliate, capisco che non è certo una grande serie tv, ma per me nonostante tutto è e resta un cult, almeno a casa Lynch.
Per il resto nonostante tutto quanto vi consiglio la visione, ma consiglio anche di non fare come me, non affezionatevi troppo altrimenti non riuscirete a vederla con il distacco obiettivo che ogni serie tv merita.
Perdonatemi se ho scritto una rece di parte.


Commenti

Post popolari in questo blog

#LaPromessa2021 - I Cugini

  Mi sono sempre chiesta com'erano i primissimi film di Claude Chabrol  regista che apprezzo molto, conosciuto con il film L'Inferno  di cui ho visto parecchi film, con la scusa della promessa per il 2021, ho deciso di mettere in cartellone uno dei suoi primi film: I Cugini .

#LaPromessa2021 - Lili Marleen

  Questo mese saranno tre i film recensiti per la promessa, anche perché non ho fatto tempo a recensire il secondo di aprile, lo faccio adesso, e spero di recensire in breve tempo anche i film di maggio. Adesso tocca a un film di Rainer Werner Fassbinder  da me amatissimo per tanti motivi e chi bazzica questi lidi sa che ho dato parecchio spazio al suo cinema, quest'anno l'ho fatto partecipare alla promessa, selezionando Lili Marleen  mi sarà piaciuto?

Presto alla fabbrica una sorpresa...

  Venghino signori venghino, se ve piace Lino Banfi, se vi siete trastullati con Edwige Fenech, e avete riso co Pierino o simili, non perdetevi la nuova rubrica dove se parla de sto cinema, no, non sono recensioni, ma ho avuto l'idea sopraffina de parlà del cinema de ggenere, o trash all'italiana, perché anche il trash vole il suo spazio perché è de culto eh? La rubrica se chiamerà   STRACULT  perchè il cult lo lasciamo agli estereofili, nella rubrica si parlerà di diversi film, solo parole e fatti soprattutto che parlano di un certo cinema che andava forte negli anni settanta ottanta o giù di lì. Ci saranno risate e ricordi a non finire, e per chi vuole partecipare mi contatti su facebook o via email o anche sotto questo post CIAOOOOO!!!